emozioni, informazioni e commenti su teatro, cultura, arte, società 

 

_________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ __________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
“Uscita d’emergenza” con Claudio di Palma e Mariano Rigillo
     
        _________

mar 24-10-2017 17:13, n.10370 - letto 516 volte

“Uscita d’emergenza” con Claudio di Palma e Mariano Rigillo

In scena al San Ferdinando fino al prossimo 5 novembre

di Elide Apice


Fuori scena, a sipario chiuso, un boato, la sospensione del pensiero, l’attesa, la scoperta della disgregazione di uno dei simboli di della città, quel Corpo di Napoli che appare frantumato tra volute di fumo e polvere.
E’ in questo modo che si entra nelle simbologie di “Uscita di emergenza”, una drammaturgia di Manlio Santanelli, scritta nel 1978, portata in scena da Mariano Rigillo e Claudio Di Palma che ne cura anche la regia.
Il tema della solitudine e dell’incapacità di comunicare e dare senso alle parole al centro della narrazione che fa svolgere l’azione in un luogo fatiscente dove i due protagonisti si inseguono, si raccontano lasciando a metà confessioni di un passato che li rende simili pur nelle loro peculiari differenze.
Uno, Pacebbene (Di Palma) è un ex sacrestano, l’altro Cirillo (Rigillo) è un ex suggeritore di teatro, entrambi sono sopravvissuti a una vita che li ha resi soli, entrambi sono reduci da una società in cui i loro mondi si sono frantumati, entrambi vorrebbero cercare quella via d’uscita che non riusciranno a trovare.
Un senso di devastazione e di abbandono attraversa l’intera messa inscena, accentuato da cupi rimbombi che annunciano ripetute scosse di terremoto, testimonianza del bradisismo del luogo che diventa metafora del bradisismo delle loro anime, uno angosciato dall’assenza della Grande Signora che per una volta aveva amato, l’altro messo ai margini dalla società che sembra non volerlo accettare.
Il testo, si ricorda scritto nel 1978, è fortemente profetico sia del terremoto che due anni dopo scuoterà la Campania (e in effetti il 1980 è cifra che ricorre nella messa in scena) sia, ad esempio, del tema del femminicidio, appena accennato in una delle tante confessioni dei due protagonisti che appaino come chiusi in una gabbia dalla quale per loro stessa volontà non riescono a fuggire.
Al Teatro San Ferdinando fino a domenica 5 novembre.

USCITA DI EMERGENZA
di Manlio Santanelli
regia Claudio Di Palma
con Mariano Rigillo, Claudio Di Palma
scene Luigi Ferrigno
costumi Marta Crisolini Malatesta
luci Gigi Saccomandi
musiche Paolo Coletta
assistente alla regia Lucia Rocco
assistente alle scene Fabio Marroncelli
direttore di scena Alessandro Amatucci
datore luci Fulvio Mascolo
elettricista Pasquale Piccolo
macchinisti Alessio Cusitore, Gigi Sabatino
fonico Paolo Vitale
sarta Roberta Mattera
foto di scena Marco Ghidelli
produzione Teatro Stabile di Napoli – Teatro Nazionale



 
 

Ctg Teatro, letto 516 volte
Commenta  


 

0,1499
letto 516 volte
0 commenti
chiudi
stampa solo testo
stampa anche le foto
 copia questo link
 
 
Condividi su Facebook
   

 

 


Potrebbero interessarti anche ...

VAT (Vienimi a Trovare) – Transumanze estive: Accabai di e con Alessandra Asuni
A Bagnara il secondo appuntamento della rassegna itinerante di teatro casalingo organizzato da Alma d’Arte

Elide Apice, n.12468 12-07-2019
letto 80 volte
, tags Teatro

Il Sud ingannato, deluso e ribelle nel teatro di Roberto D’Alessandro
“I meridionali chiedono giustizia sulla distribuzione delle ricchezze”

Antonio Esposito, n.12453 30-06-2019
letto 51 volte
, tags Teatro

"Gran scompiglio alle terme 3.0”, la conclusione del laboratorio “Il teatro come strumento di integrazione sociale”, promosso dal CeSVoB
Domenica scorsa al Club “La Fagianella” di Benevento

Emilio Spiniello, n.12416 17-06-2019
letto 302 volte
, tags Teatro

"La morte di Esther è anche colpa mia" il monito della tre giorni di teatro dedicato alla giovane nigeriana uccisa a Benevento
Alla Solot i laboratoristi in "Ego me absolvo", "...non è il mestiere più antico del mondo", "Esther"

Elide Apice, n.12414 16-06-2019
letto 381 volte
, tags Teatro

Ecco la seconda edizione del teatro casalingo di VAT/Transumanze
Percorso teatrale itinerante

Emilio Spiniello, n.12395 11-06-2019
letto 81 volte
, tags Teatro

Sinergie 2019: pubblico partecipe per Jastemme, Preghiere e Cunti di un uomo solo
In scena Antonio Vitale per il Gruppo Teatro Studio

NiPe, n.12368 03-06-2019
letto 65 volte
, tags Teatro

Medea di porta Medina, in scena la passione di Coletta Esposito
Ieri l'ultima replica al San Ferdinando di Napoli

Elide Apice, n.12282 06-05-2019
letto 83 volte
, tags Teatro

Cuntame, io saccio cient’ favole una cchiù beel’e n’ata
Alla Casa circondariale di Benevento la Compagnia (in)stabile delle Mandragole

Elide Apice, n.12281 06-05-2019
letto 119 volte
, tags Teatro

"100 volte sì" in scena il dolore del piccolo Michele
Ieri al Teatro de Simone una produzione Magnifico Visbaal Teatro

Elide Apice, n.12276 05-05-2019
letto 125 volte
, tags Teatro

Totò Crooner, in scena Carmine Borrino e il lato ineditò del Principe della risata
Al Mulino Pacifico per l’ultimo appuntamento della rassegna teatrale

Elide Apice, n.12275 05-05-2019
letto 136 volte
, tags Teatro




______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ _________ ____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
  Condividi su Facebook