emozioni, informazioni e commenti su teatro, cultura, arte, società 

 

_________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ __________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Il ragazzo dalla faccia pulita, l'ultimo lavoro del poeta e saggista salentino Elio Ria
     
        _________

sab 10-01-2015 14:19, n.3235 - letto 1147 volte

Il ragazzo dalla faccia pulita, l'ultimo lavoro del poeta e saggista salentino Elio Ria

"L'essere più straordinario che abbia mai solcato la terra"

di Elide Apice

Arthur Rimbaud, il poeta maledetto, colui che provò ad abbattere le convenzioni borghesi, animo ribelle, autore di versi giovanili attraverso i quali osteggiò il perbenismo del tempo, che è perbenismo di tutti i tempi.
“ll ragazzo dalla faccia pulita”  per Elio Ria, poeta e saggista salentino che ha da poco dato alle stampe un saggio che analizza la figura del poeta e ne  traccia un nuovo aspetto attraverso il racconto della sua vita, dei suoi viaggi, della sua ricerca, attraverso l'analisi della sua umanità.
"L'essere più straordinario che abbia mai solcato la terra" per Jean Cocteau, “il ragazzo dal viso di un angelo in esilio” per Verlaine, “il primo poeta di una civiltà non ancora nata” per Renè Char.
Semplicemente un ragazzo con la voglia di sperimentarsi e scoprire un mondo nuovo. Merito di Ria è quello di aver condotto una precisa e puntuale riflessione storica su un autore nel cui mal di vivere  sembra identificarsi.
E' un testo che per dichiarazione dell'autore non aggiunge nulla a quanto già stato scritto, ma che restituisce alla società l’immagine un 'ragazzo' animato dal malessere esistenziale, che al di là di vederlo come osteggiante e irridente i dettami della borghesia, sembra cercare risposte da quella società che evidentemente gli sta stretta e che cerca ‘diversa’ attraverso i suoi versi, attraverso la poesia che stupisce chi è capace di ascoltarla col cuore.  
Solo 37 anni il suo arco temporale, spazio breve e intenso di chi dalla vita voleva 'la vita', anni di grande fervore poetico e letterario che ci hanno lasciato la grande eredità di una produzione sgorgante dal profondo dell'anima.
Questo e tanto di più nel saggio scritto da Elio Ria, "Il ragazzo dalla faccia pulita"(edizioni Villaggio Maori), che travalica gli schemi di uno scritto dagli argini rigidi e si lascia  si leggere con semplicità, soprattutto da chi capisce che protagonista del testo è si Rimbaud con i suoi tormenti, ma è soprattutto la Poesia capace di far esprimere i desideri più reconditi in un mondo sentito 'impossibile 'ma desiderato come 'possibile'.      
Elio Ria, salentino,  ha già pubblicato “Poesia, ragazza mia” (Lettere animate), Il Passo della notte e Altri versi per i tipi di Lupo. Collabora con il sito filosofico Sitosophia, è studioso di filosofia e letteratura francese.            
http://www.elioria.com/

manoscritto originale




 
 

Ctg letto per voi, letto 1147 volte
Commenta  


 

0,0907
letto 1147 volte
0 commenti
chiudi
stampa solo testo
stampa anche le foto
 copia questo link
 
 
Condividi su Facebook
   

 

 


Potrebbero interessarti anche ...

"Il risolutore" di Pier Paolo Giannubilo
Per la rubrica Letto per voi

Elide Apice, n.12239 17-04-2019
letto 37 volte
, tags letto per voi

“Nero ananas” di Valerio Aiolli
Per la rubrica Letto per voi

Elide Apice, n.12231 15-04-2019
letto 57 volte
, tags letto per voi

“Di chi è questo cuore” di Mauro Covacich
Per la rubrica Letto per voi

Elide Apice, n.12224 08-04-2019
letto 105 volte
, tags letto per voi

"Lux" di Eleonora Marangoni
Per la rubrica letto per voi

Elide Apice, n.12215 06-04-2019
letto 44 volte
, tags letto per voi

La città irreale di Cristina Marconi
Per la rubrica Letto per voi

Elide Apice, n.12205 03-04-2019
letto 79 volte
, tags letto per voi

La straniera di Claudia Durastanti
Per la rubrica Letto per voi

Elide Apice, n.12195 02-04-2019
letto 47 volte
, tags letto per voi

“L’età straniera” di Marina Mender
Per la rubrica Letto per voi

Elide Apice, n.12192 30-03-2019
letto 38 volte
, tags letto per voi

M. Il figlio del secolo di Antonio Scurati
Per la rubrica Letto per voi

Elide Apice, n.12163 25-03-2019
letto 46 volte
, tags letto per voi

Fedeltà di Marco Missiroli
Per la rubrica Letto per voi

Elide Apice, n.12145 22-03-2019
letto 46 volte
, tags letto per voi

Il diario di pietra N.O.F.4 di Alessandra Cotoloni
Per la rubrica Letto per voi

Elide Apice, n.12114 17-03-2019
letto 90 volte
, tags letto per voi




______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ _________ ____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
  Condividi su Facebook