emozioni, informazioni e commenti su teatro, cultura, arte, società 

 

_________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ __________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
"Il sentiero delle rose bianche", opera prima di Gerardo Fiorillo
     
        _________

dom 19-01-2014 19:39, n.1554 - letto 14181 volte

"Il sentiero delle rose bianche", opera prima di Gerardo Fiorillo

La presentazione ieri al Versus

di Elide Apice
sfoglia l'album delle foto   

La musica dei Pooh, così importante per l’autore, a raccogliere i presenti, tanti da fermarsi  anche fuori del Versus, il locale dove ieri pomeriggio è stato presentato il libro “Il sentiero delle rose bianche” di Gerardo Fiorillo, opera prima di un autore che ha avuto il coraggio di pubblicare un’opera intima per ‘trasmettere buoni sentimenti’.
“Quattro anni fa – confessa in una sala stracolma - in una sera di agosto un incidente  di neuroni nel mio cervello mi pose di fronte alla paura, quella della morte, e l’illusione dell'immortalità dell’anima. Ho fatto mia quell’illusione al di là della razionalità. Ho creato un personaggio e l’ho fatto viaggiare in un mondo non reale. Alla fine della prima stesura, ho stampato  le pagine, le ho rilette e di fronte ad uno specchio, ho messo a confronto l’io narrante con l’io persona e mi sono chiesto che cosa stessi facendo e perché avessi deciso di scrivere un romanzo”
“E’ un libro che è un coacervo di sentimenti e sembra una autobiografia – per Danila de Lucia che con Maria Elena Napodano ha presentato il volume – è pieno di sentimenti profondi e delicati tanto da sembrare essere stato scritto da animo femminile e da rendere insospettabile una autore maschile”.
Per Maria Elena Napodano “il libro presenta un livello di scrittura decisamente molto buono con una bella qualità della tecnica narrativa e una trama particolare che farebbe presupporre una probabile non confessata formazione. L’autore è riuscito ad intrecciare storie e personaggi per una creazione in cui non c’è una sola pagina in cui ci si possa perdere. E’ un vero libro in cui Gerardo Fiorillo sembra entrare nella trama per trasmettere quelle cose che, chi lo conosce sa già, è in grado di donare”.
“Protagonista del romanzo è Francesco – racconta l’autore – ho seguito la sua storia per quattro anni è ora che è finita, già mi manca. Sono legato a tutti i personaggi, anche quelli negativi, perché sono certo che il male è sempre conseguenza di altro male ricevuto. Francesco è stato molto idealizzato, è un professore di lettere e filosofia, forse quello che avrei voluto essere anche io, ma non sono io, anche se i suoi sentimenti sono i miei. Francecso è un personaggio che è anche un po’ di esempio perché la sua bontà, il suo saper dire, mi è di aiuto nel mio vivere quotidiano”.
Bella anche la copertina del libro che è opera del giovanissimo Fabrizio Martini che “ha saputo tratteggiare in pochi segni il mio preciso pensiero”.
Allora, davvero come ha concluso Danila De Lucia, siamo d’accordo con l’idea che questo libro “dovrebbe essere edito da una grossa casa editrice perché potrebbe  essere tra i più beli libri come quelli che non si trovano più negli scaffali delle librerie”.
La realizzazione del romanzo che è edito da Aesse Stampa  - si legge nei ringraziamenti – è stata possibile grazie alla tenacia e alla determinazione. Un grazie va alla moglie dell’autore e a sua figlia Manuela, prime lettrici, e all’amica Maria Elena Napodano per il lavoro di editing.
 
 










 
 

Ctg letteratura, commenti 5, letto 14181 volte
Commenta  


5 commenti   top
n.384 - ha scritto Domenico De Angelis  21-03-2014 21:17:29  
Premettendo che le mie congratulazioni per l'ottimo lavoro le ho già poste personalmente all'autore del romanzo, ciò che mi preme particolarmente è lasciare un piccolo commento dopo aver letto, con rammarico, il primo parere negativo su "Il sentiero delle rose bianche" da parte della signora (o signorina, non la conosco personalmente) Barbara De Falco. Rispettabilissimo, anche se non condiviso, è il suo pensiero: non c'è nulla di più bello e giusto della libera espressione, della critica (anche negativa), quella stessa che può fungere da insegnamento o da esortazione a migliorarsi. La nota stonata in questa faccenda, quella che lascia l'amaro in bocca, è il consiglio finale che lei si sente di dare a coloro che non hanno ancora avuto la fortuna di leggere il libro e cioè che non vale la pena acquistarlo. Non l'ho trovata di certo una cosa carina e di buon gusto, soprattutto se mossa da una "lettrice accanita" come si è definita. Spero sia d'accordo con me quando dico che la gente ha il diritto di conoscere, di imbattersi e verificare personalmente qualunque cosa di cui si parli, una lettura in questo caso, senza privarsene per partito preso o solo per sentito dire. Ad ogni modo il mio invito ai lettori è esattamente l'opposto al suo e ciò che mi sento di augurare a questo romanzo è tanta, tanta fortuna.
n.374 - ha scritto gerardo fiorillo  16-03-2014 09:57:00  
Barbara ti ringrazio, mi dai l'opportunità di replicare per la prima volta ad un commento negativo del romanzo, non perché altre volte non l'ho fatto ,semplicemente perché dei tantissimi lettori sei l'unica a cui il romanzo non solo non è piaciuto ,ma leggo che non vale la pena comprare.Che sia giusto esprimere il proprio parere non c'è alcun dubbio ...anzi, dire però(a parer mio è un libro che non vale la pena comprare ),sia esagerato. Pensa, cara ragazza,mi hai toccato in modo positivo,tanto che mi fa un piacere enorme rispondere alla tua critica,pur rendendomi conto che un libro non può piacere a tutti ,è normale. Ero intorpidito( si fa per dire) nel dare sempre e comunque le stesse risposte ai tantissimi commenti a volte anche entusiasmanti dei lettori,qualcuno autorevole, allora ti ringrazio ancora e se permetti vorrei darti un consiglio: prova ad andare oltre nel leggere e vedrai che scoprirai qualcosa che forse non hai recepito prima....forse.Comunque sia ti auguro buona lettura, qualunque cosa leggi e leggerai....ciao.
n.348 - ha scritto Barbara De Falco  29-01-2014 21:15:21  
Sono un'accanita lettrice e, al Versus, sono riuscita ad acquistare una copia del libro. Premetto che non vedevo l'ora di leggerlo, specialmente perché è un'opera di un beneventano. La sera, a letto, l'ho presa, pronta ad immergermi in un libro che, secondo le critiche, mi avrebbe segnato nel profondo. Non sono riuscita a superare la 78esima pagina. Noioso è dire poco, secondo me. Mi sono addormentata, la prima sera con i libro in mano. Il mattino dopo ho pensato che era dovuto solo alla stanchezza accumulata in una giornata di lavoro. Sera dopo, stessa cosa: sono crollata dopo venti pagine. E dire che non mi era successo neanche con Guerra e Pace! A parer mio (senza voler offendere nessuno) è un libro che non vale la pena comprare.
n.342 - ha scritto Elide Apice  21-01-2014 14:41:20  
In risposta alla signora Tesauro
ho contattato l'autore che sta provvedendo alla ristampa. Aveva fatto stampare poche copie che si sono già esaurite. La trama non può essere raccontata per non svelarne il senso di mistero... E' una bella storia, delicata, piena di sentimenti, sicuramente da leggere.
n.341 - ha scritto Angela Tesauro  21-01-2014 12:03:37  
I libro in quali librerie di Benevento è distribuito? E si può avere qualche notizia sulla trama?
Grazie.
 
 
 

0,2786
letto 14181 volte
5 commenti
chiudi
stampa solo testo
stampa anche le foto
 copia questo link
 
 
Condividi su Facebook
   

 

 


Potrebbero interessarti anche ...

"Ti racconto un quadro di Massimo Rao”, al via il concorso letterario dedicato all'artista sannita
La scadenza è prevista per il prossimo 10 aprile

Elide Apice, n.12749 30-11-2019
letto 6418 volte
, tags letteratura

“Storia delle donne nel Sannio” Lucia Gangale ha presentato il suo ultimo libro
Edito da Realtà Sannita che festeggia così la sua 150° pubblicazione

Elide Apice, n.12071 10-03-2019
letto 6871 volte
, tags letteratura

“Il Grano e la Dea” la presentazione dell'ultimo libro di Maria Ivana Tanga
Ieri la presentazione alla Mondadori di Viale Mellusi

Elide Apice, n.11583 19-10-2018
letto 6944 volte
, tags letteratura

“Omissis 01 – La vera storia di Rosa Amato: camorrista per vendetta, pentita per amore”
Al Rione Libertà nell'ambito del programma civile della Festa dell'Addolorata

Elide Apice, n.11492 13-09-2018
letto 6916 volte
, tags letteratura

“Il terzo padre” presentato il libro di Mario Collarile
Allo Spazio Strega bagno di folla per l’autore che era stato presentato al Premio Strega 2018 da Maria Cristina Donnarumma

Elide Apice, n.11252 23-05-2018
letto 7304 volte
, tags letteratura

"Gioacchino Toma. Sorvegliato politico tra artisti, sotterfugi e nobiltà” presentato il libro di Alberico Bojano
L’incontro organizzato dall’Associazione Culture e Letture

redazione, n.11145 05-05-2018
letto 7131 volte
, tags letteratura

"La meraviglia di vivere. Note biografiche e pensieri dedicati a mio padre" presentato il libro di ricordi di Emilia Tartaglia Polcini
E’ la 143°pubblicazione di Realtà Sannita

Elide Apice, n.11144 05-05-2018
letto 7713 volte
, tags letteratura

San Giovenale Martire. per secoli venerato e implorato... oggi dimenticato
Presso la Chiesa del SS. Salvatore la presentazione del nuovo libro del professore Di Pietro

Elide Apice, n.10910 10-03-2018
letto 6705 volte
, tags letteratura

"Il dovere della speranza" presentato il nuovo libro di Teresa Simeone
Ieri, presso la Sala Vergineo del Museo del Sannio

Elide Apice, n.10554 29-11-2017
letto 7263 volte
, tags letteratura

"Benevento la tua città" nel nuovo libro di Lamberto Ingaldi l'amore per i luoghi della sua vita
Ieri la presentazione presso l'Auditorium dei Padri Cappuccini

Elide Apice, n.10394 29-10-2017
letto 7777 volte
, tags letteratura




______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ _________ ____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
  Condividi su Facebook