emozioni, informazioni e commenti su teatro, cultura, arte, societ 

 

_________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ __________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
"A uno a uno le fil' cuntavano" La leggenda delle Streghe nel Sannio
     
        _________

dom 23-03-2014 09:21, n.1868 - letto 22202 volte

"A uno a uno le fil' cuntavano" La leggenda delle Streghe nel Sannio

Il documentario presentato ieri al Mulino Pacifico

di Elide Apice
sfoglia l'album delle foto   


La leggenda delle Streghe di Benevento, le suggestioni di racconti raccolti da anziani testimoni di un passato che nemmeno la modernit riesce a scalfire, lo studio di esperti nel settore , questo e tanto di pi nel documentario "A uno a uno le fil' cuntavamo' che ieri stato presentato al Mulino Pacifico alla presenza di molte persone, tante in piedi, altre accomodate per terra.
"Qualcuno mi ha chiesto se questo era l'antico macello comunale- ha aperto cos l'incontro Michelangelo Fetto, - io vi dico che questo ancora un' macello' di gente che segue le nostre iniziative e che stasera mi commuove".
Poi la parola a chi del documentario stato artefice: Maria laura Simeone che ha collaborato con Francesca Gerardo e con il regista Umberto Rinaldi. Il progett, finanziato dal programma Giovent in azione, nasce da unidea di Francesca Gerardo e del gruppo informale A spasso con le streghe, la cui responsabile Titti Saccomanno con Annamaria Ionico, Marina Di Nunzio, Francesco Taglialatela, Antonio Di Blasio.
"L'idea del documentario - ha dichiarato Francesca Gerrado, presidente dellassociazione Caat arrivata prima della costituzione dellassociazione il cui acronimo Cultura Arte Territorio Ambiente e che sta gi progettando altre iniziative il territorio.
Intanto , nel foyer, la cooperativa 'Lentamente' che si occupa a Casaldianni di raccolta di erbe spontanee e di recupero di antiche culture, preparava un aperitivo con i sapori del tempo che fu.
Tanti i protagonisti del documentario che consta di ricostruzione storica e di un affascinate viaggio nei ricordi non solo a Benevento, ma anche nel Fortore e nella Valle Telesina.
Sono tutti giovani gli artefici del documentario che ha lindubbio merito di aver raccolto le ultime testimonianze vissute di episodi al limite del normale. Oltre Maria Laura Simeone, Francesca Gerardo, Umberto Rinaldi, Giovanni Bocchino per le riprese e la direzione della fotografia, Angelo Cusano, per l'audio, Michele Coretti che ha curato la fotografia d copertina del DVD, Enrico Falbo per le musiche tratte dal suo Canti Silvani del 2010, e AreaIV4 per la comunicazione visiva.
Molto suggestiva linterpretazioned i Natali Rossi che la voce su 'Filomena la janara, una bellissima rielaborazione di una antica filastrocca a cura di Silvio Falato.
Il materiale d'archivio tratto dalla collezione Professor Riccardo Valli alla Biblioteca provinciale di Benevento.
Con i contributi in video di Tullia Bartolini, Nicola Cosimo Capobianco, Paola Caruso, Gianna D'Andrea, Nicolina De Simone, Anita Esposito, Silvio Falato, Antonietta Fetto, Vittoria Fragnito, Francesco Morante, Gabriele Palladino, Roberto Pellino, Michelangelo Pizzi, Vittorio Pruscino, Maria Pia Selvaggio, Ugo Simeone, Riccardo Valli,



quese foto sono tratte dal video durante la proiezione
























 
 

Ctg cinema, commenti 1, letto 22202 volte
Commenta  


1 commento   top
n.385 - ha scritto silvio falato  23-03-2014 12:45:55  
Felemna la Janara
Filomena la Janara

un canto in dialetto guardiese , raccolto alla fine degli anni sessanta.
Accompagnato dal bravo maestro Bartolino Sarracco, lo arrangiai e cantai sette anni fa a Cerreto Sannita (BN) in occasione di un mio intervento sulla cultura popolare.
La canzone una descrizione accurata delle azioni svolte da una janara in una classica notte di uscita:
Intorno alla mezzanotte la perversa si denuda completamente, si unge il corpo con lolio stregato e, lanciatasi dalla finestra, prende il volo.
Simile a un pipistrello, effettua alcuni giri intorno a un torrente e poi, attraverso una stretta fessura dello spioncino della porta, penetra in una casa come folata di vento.
Ha preso di mira un bimbo che placidamente dorme nella sua culla. Con crudelt si lancia su di lui, comincia a martoriare il suo corpicino con pizzicotti, pugni, calci e dolorose contorsioni, e la povera vittima rimane priva di conoscenza.
La diabolica, non soddisfatta ancora della vile impresa, riprende il volo e si dirige verso unaltra abitazione, intenzionata a completare la sua opera orrenda sul corpo questa volta di una bimbetta; ma inaspettatamente bloccata da una scopa, a bella posta appoggiata dietro la porta.
Il nostro personaggio, trasportato da una inspiegabile ossessione, con frenesia, si mette a contare gli steli di saggina della scopa; ma essi sono tanti, e la vecchia con i numeri non ha tanta dimestichezza.
Passa inesorabile il tempo, lorologio della torre scandisce la prima ora del nuovo giorno (le sei) e Filomena ancora l a contare.
Lalba ormai arrivata e la demoniaca, obbedendo alle regole del codice delle janare, desiste dallimpresa e ritorna immediatamente a casa. Il rosso bagliore del sole che sorge allorizzonte vede
salva e illesa la bimbetta, che, ignara di tutto, dorme saporitamente.

CANTO


Felemna la janra
Filomena la janara
a mezantte saffaccjva,
a mezzanotte si affacciava,
mbmbolombmbmb.

Se ugneva ku lugljetjlle,
Si ungeva con lolietto,
smpe frsqwe de re pegnatjlle,
sempre fresco della pignatta,
wglje daurva senza sle,
olio doliva senza sale,
maledtte da re strehle.
maledetto dallo stregale
1
Felemna la janra
Filomena la Janara
pe la fenstra se menva,
per la finestra si lanciava,
mbmbolombmbmb.

E velva snzaffnne,
E volava senza affanni,
snza skrpe e snza pnne,
senza scarpe e senza panni,
twrne twrne a re vallne,
intorno intorno al torrente,
kme fa re skurpegljne.
come fa il pipistrello.

Felemna la janra
Filomena la janara
nta na ksa se nzeppva,
dentro una casa si infilava,
mbmbolombmbmb.

Se nzeppva pe na senketlla
Sinfilava per una fessura
de na prta ku la fenestrlla;
di una porta col finestrino;
kma vjnte ke scjaurglja,
come vento che soffia rumorosamente,
passva dnta la kurzglja.
passava dentro il corridoio.

Felemna la janra
Filomena la janara
nta la kmbra po arrevva,
nella camera da letto poi arrivava,
mbmbolombmbmb.

Ku ddje dta nkppa la pnza
Con due dita sulla pancia
dva rabbwbbeje snza crjnza
dava lanestetico senza creanza
prma re ptre ddppa la mamma
prima al padre e poi alla mamma
ke dermvane kme Dje kumnna.
che dormivano come Dio comanda.

Felemna la jnara
Filomena la janara
a la knnela sazzekkva,
alla culla si accostava.
mbmbolombmbmb.

Sazzekkva a ne wagljencjlle
Si avvicinava a un fanciullino
ke dermva snzabbetjlle,
che dormiva senza scapolare,
kma klle ke njnte snte,
come colui che niente sente,
pvera nema innocnte!
povera anima innocente!

Felemna la janra
Filomena la janara
klle nnne marterjva,
quel bimbo martoriava
mbmbolombmbmb.

Re dva pzzele, pnja e kuce,
Gli dava pizzicotti, pugni e calci,
re tercva kma ne suce,
lo torceva come un salice,
da la vqqwa kaccjva la bbva,
dalla bocca cacciava la bava,
e mjze mwrte re lassva.
e mezzo morto lo lasciava.

Felemna la janra
Filomena la janara
a nta ksa po velva
a unaltra casa poi volava
mbmbolombmbmb.

Arrevwe dnta njnte
Arriv in un niente
e traswe kma vjnte,
ed entr come vento,
marrta la prta se fermwe,
ma dietro la porta si ferm,
ka na skpa ll trevwe.
ch una scopa l trov.

Felemna la janra
Filomena la janara
skpa e nnna gj lassava,
scopa e bimba gi lasciava,
mbmbolombmbmb.

Da la fenstra se ne velva
Dalla finestra se ne volava
e a la ksa se natternva,
e a casa se ne tornava,
la krejatra sva salvta
la piccola sera salvata
kakkumencjva nta jernta.
perch incominciava unaltra giornata.

Felemna la janra
a mezantte saffaccjva,
pe la fenstra se menva,
nta na ksa se nzeppva,
a la knnela sazzekkva,
klle nnne marterjva,
a nta ksa po velva,
skpa e nnna gj lassva
e a la ksa se natternva.
Mbmbolombmbmb,
mbmbolombmbmb.

Mbmbolombmbmb,
mbmbolombmbmb.


Silvio Falato
Via Massarelli, 10
82037 Telese Terme
(Benevento)

Con tanti ringraziamenti.
 
 
 

0,0638
letto 22202 volte
1 commenti
chiudi
stampa solo testo
stampa anche le foto
 copia questo link
 
 
Condividi su Facebook
   

 

 


Potrebbero interessarti anche ...

C ancora domani, al cinema l'eccellente opera di Paola Cortellesi
La critica di Maria Pia Ciani

Maria Pia Ciani , n.14258 02-11-2023
letto 425 volte
, tags cinema

Caleb Landry Jones in Dogman
Capolavoro di Luc Besson

Maria Pia Ciani, n.14249 14-10-2023
letto 221 volte
, tags cinema

"Io, capitano": sarebbe bello potesse rientrare tra i film candidati nella sezione Miglior film stranieroalla prossima edizione degli Oscar
Le recensioni di Maria Pia Ciani

Maria Pia Ciani, n.14236 29-09-2023
letto 247 volte
, tags cinema

Oppenheimer - trionfo e caduta dell'invenzione della bomba
Il commento di Maria Pia Ciani

Maria Pia Ciani, n.14212 01-09-2023
letto 328 volte
, tags cinema

"Il sol dell'avvenire" di Nanni Moretti
Il parere di Maria Pia Ciani

Maria Pia Ciani, n.14147 01-05-2023
letto 275 volte
, tags cinema

"Mia" il film di Ivano Di Matteo
Il commento di Maria Pia Ciani

Elide Apice, n.14142 23-04-2023
letto 341 volte
, tags cinema

"Il ritorno di Casanova", il nuovo film di Salvatores
Lo sguardo di maria Pia Ciani

Maria Pia Ciani, n.14123 04-04-2023
letto 361 volte
, tags cinema

Al cinema: "Educazione Fisica", un film di Stefano Cipani
Lo sguardo di Maria Pia Ciani

Elide Apice, n.14115 27-03-2023
letto 540 volte
, tags cinema

"L'ultima notte di Amore": il commento di Maria Pia Ciani
Per la rubrica "Ti consiglio un film"

Maria Pia Ciani, n.14105 19-03-2023
letto 605 volte
, commenti 1, tags cinema

"Tar" dramma da Oscar
I consigli di Maria Pia Ciani

Elide Apice, n.14073 13-02-2023
letto 356 volte
, tags cinema




______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ _________ ____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
  Condividi su Facebook