emozioni, informazioni e commenti su teatro, cultura, arte, società 

 

_________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ __________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Un anno fa ci lasciava Paolo Morelli, indimenticabile anima de Gli alunni del sole
     
        _________

gio 09-10-2014 07:50, n.2833 - letto 26557 volte

Un anno fa ci lasciava Paolo Morelli, indimenticabile anima de Gli alunni del sole

Il ricordo di Laura Bruno

di Elide Apice
sfoglia l'album delle foto   


E' trascorso un anno dalla scomparsa di Paolo Morelli, indimenticabile leader de "Gli alunni del sole", ma la sua presenza è ancora viva in chi lo ha amato e in chi ha apprezzato la sua arte.
Abbiamo sentito al telefono Laura Bruno, artista, da sempre amica di Paolo Morelli, da quando, poco più che adolescente lo conobbe in uno dei tanti concerti tenuti dagli alunni del sole.
Una amicizia durata quaranta anni, una conoscenza profonda anche con gli altri componenti della famiglia, soprattutto con il fratello Bruno anche lui membro storico  de Gli alunni del sole tanto da seguirne tutte le evoluzioni.  
Ora segue per loro tre pagine facebook: “Alunni del sole, una leggenda”;  “Paolo Morelli, Alunni del Sole”; "Onore ai mitici Alunni del Sole".
 "Su indicazione di Bruno - ci racconta - per seguire meglio gli innumerevoli fan cui passare informazioni o semplicemente con i quali scambiare sensazioni sulle tante canzoni del gruppo che hanno segnato la vita di molti miei coetanei e anche le più giovani generazioni".  
Oggi è il 9 ottobre e il ricordo corre con dolore alla stessa data dello scorso anno.
"Paolo non mi aveva chiamato da qualche giorno e la cosa mi aveva messo in allarme, in genere ci sentivamo anche tutti i giorni per scambiarci opinioni sui nostri lavori artistici, sulla sua musica, la mia pittura.
Era un uomo molto riservato, ho aspettato a chiamarlo io, ma quella mattina - ricorda con palpabile dolore Laura Bruno - ero in classe, e mi chiamò Bruno annunciandomi la tragedia".
I ricordi si accavallano: "Ero molto ben voluta dalla sua famiglia, vivevano d'arte, il papà suonava il violino, la mamma il pianoforte, entrambi dipingevano e da quegli anni così lontani,  l'amicizia è andata sempre più rinsaldandosi e diventando anche di natura artistica. Paolo era un musicista, ma anche autore dei testi, un poeta di fine sensibilità.
Forse non tutti sanno che era anche un eccellente pittore perché. schivo come era, teneva per se questo suo talento.
Ogni tanto, però, riuscivo  a portare in mostra qualche sua opera".  
"Per ricordarlo anche da questo punto di vista, assieme a Concetta Carleo ho allestito una mostra al Museo Papi di Salerno, dal 9 al 12 ottobre (l'evento rientra nella decima giornata dell'arte contemporanea a cura dell'AMACI) in cui verranno esposte anche alcune opere di Paolo Morelli.
Nei momenti in cui si allontanava dalla musica, si dedicava, infatti, alla pittura - ricorda Laura - ha realizzato centinaia di opere, ma pur se ha avuto diverse richieste, non ha mai voluto esternare la sua arte. Di me si è fidato e mi ha permesso di celebrarlo come pittore in qualche mostra in cui sono riuscita  a portare le sue opere” .
“Negli ultimi anni si era un po’ ritirato dalle scene (Era deluso da come tanti “poteri influenti”, vedi televisioni, media della comunicazione, critici del settore … si sono di volta in volta deliberatamente adoperati a metterlo da parte - si legge nel sito de Gli alunni del sole, in uno scritto firmato dal fratello Bruno) ed era grazie a Bruno che si riusciva a portare avanti un discorso di produzione o di contatti con le case discografiche.
Paolo era molto amico di De Andrè, erano appartenuti alla stessa casa discografica, era stimato da Lucio Dalla "ma, sempre schivo e riservato, se ne guardava bene dal raccontarlo in giro".
"Era in qualche modo geloso delle sue produzione e raramente ha concesso suoi testi ad altri cantanti (per Patty Pravo, però,  scrisse una canzone in napoletano e fu la prima volta che la famosa cantante ha cantato in questa lingua)" - ricorda ancora Laura Bruno - anche se in tanti lo hanno onorato interpretando i suoi capolavori, come Ornella Vanoni con una memorabile interpretazione di 'A Canzuncella che fu definita da Renzo Arbore e Roberto Murolo come la canzone che segnava la rinascita della musica partenopea”.
La voce sembra incrinarsi al ricordo di 'A Canzuncella che trae ispirazione come tante altre canzoni, proprio da Laura Bruno,  in qualche modo musa ispiratrice dei componimenti di Paolo.
"A'Canzuncella è una canzone alla quale sono molto legata - confida Laura - Paolo aveva idealizzato la donna artista e in qualche modo io ho rappresentato l'ideale femminile della donna cui si è ispirato".
Il ricordo più bello?
"La dolcezza degli ultimi anni - la risposta sentita - la tenerezza che esprimeva come persona. Ci confidavamo, come artisti, le difficoltà, la sofferenza che  sono dietro ogni creazione.
Per me era un vero sostegno. Questa sua confidenza mi ha riempito la vita per una vera amicizia durata oltre 40 anni.
Ci sentivamo spessimmo al telefono e ogni volta che passava dalle mie parti mi invitava a partecipare ai concerti,   La sua tenerezza era un carisma contagioso, la avvertivi quando gli eri accanto e lo percepivi come uno spirito eletto. Aveva un'anima insondabile e profondissima alla quale mi rivolgevo sempre.
Una presenza così è assolutamente insostituibile, era incredibile potersi confrontare con lui e capire che l'arte elevava lui così come eleva me".
"Così qualche anno fa, ho sentito il dovere forte di aiutarlo e di farlo venire fuori dal senso di tristezza che si portava dietro da un po’ di tempo.
Sono diventata portavoce di un gruppo di fan formato da 15.000 contatti che continuavano a seguirlo e questo, quando attraverso me ha capito che il suo cantare aveva ancora un senso, lo ha fatto sentire meglio.
Quattro anni fa a Baronissi il primo raduno dei fan dove Paolo Morelli avvertì forte il calore di chi continuava ad apprezzarlo in un incontro che servì ai fan per capire che Paolo era si uomo schivo, ma al contempo era di estrema semplicità e comunicativo come solo i napoletani sanno esserlo.  Questa è stata la sua forza negli ultimi anni di vita".
Quale il rimpianto?
"Il rimpianto è quello di non esserci riusciti a dirci tutto quello che volevamo perché, probabilmente, un rapporto tra artisti è difficile.
Entrambi poco inclini a parlare, con un legame forte che ci rendeva telepatici, forse non avevamo bisogno di parole. Pensavamo di avere chissà quanto tempo a disposizione, pensavamo di poter, un giorno, dirci di più.
Per noi parlano le foto, parlano i nostri occhi che dicono di due persone che si cercano come due naufraghi per parlarsi di arte anche se solo per una volta all'anno”.
Laura Bruno ha scritto su di lui vari articoli anche per riviste specializzate.
"L'ho intervistato più volte e lui che non si concedeva mai ai giornalisti, con me doveva cedere.
Da quelle interviste trapela tutta la sua malinconia e il ricordo struggente di una Napoli che aveva lasciato per andare a vivere a Roma, ma che era sempre nel suo cuore".
Quali i temi delle sue canzoni?
 "L'amore, certamente, l'impossibilità di amare, lui che non si era mai sposato, probabilmente rimpiangeva l'assenza di una famiglia e di figli, ma la sua donna sarebbe stata sempre un gradino in meno rispetto alla sua arte e alla sua missione di realizzarla”.  
"Quest'anno Gli alunni dl sole hanno tenuto un solo concerto - conclude Laura Bruno - troppo forte ancore il dolore di Bruno per poter ricominciare.
Eppure è riuscito  a ricomporre un team di lavoro che ricorda in maniera egregia Paolo"
"Alunni del Sole - scrive il fratello Bruno nel sito dedicato - vuole essere il racconto della storia di Paolo Morelli e allo stesso tempo il tributo da parte dei suoi più cari amici di lungo corso.
Questi valenti e storici musicisti sono: Enrico Olivieri, pianista e tastierista; Ruggero Stefani, batterista; Bruno Morelli, chitarrista; Alessandro Saba, bassista.
Ad essi vanno ad aggiungersi: Vito Lisi, cantante e musicista poliedrico, suona tastiere e chitarra basso; Ennio Sironi, cantante di esperienza internazionale, amico e frequentatore di casa Morelli al quale, nei primi anni ’80 Paolo Morelli musicò e arrangiò per il suo primo disco due suoi testi: “Bazar e Chi come te”; Nora Ceratto, cantante – attrice,  una delle regine della canzone napoletana, voce solista del gruppo Napoli Antica è fra le grandi interpreti del repertorio napoletano dalle Villanelle del 1.200 fino alle canzoni di metà ‘900”.    
Per non dimenticarlo, la BMG, distribuita da SONY Music Italy, ha voluto dedicare alla sua memoria la pubblicazione dei suoi primi 10 LP nelle versioni originali ridigitalizzate in 10 CD raccolti in un elegantissimo cofanetto che saranno disponibili dalla metà del mese di ottobre.  
Ecco l'elenco di alcune delle radio che passeranno a più riprese le canzoni di Paolo Morelli nel corso della intera giornata del 9 ottobre e non solo: Radio TI RICORDI: già da sabato scorso è partita nel corso del programma Famiglia Famiglietti una serie di interviste che arriveranno fino al giorno 9, quando verrà ricordato anche nei programmi di Fabio Martini; Radio KISS KISS ITALIA attraverso il suo direttore Walter De MaggioRadio Italia musica anni 60; Radio BIRIKINA e Radio BELLA MONELLA ricorderanno Paolo nel corso dell'intera giornata oltre a dedicargli una pagina web; Radio AMORE a Napoli manderà in onda dalle 11 alle 13 le canzoni di Paolo insieme a una lunga intervista a Bruno Morelli.
Le seguenti radio hanno espresso solidarietà nella triste ricorrenza e certamente ricorderanno Paolo: Radio INCONTRO , Radio SUBASIO, RTM, RDS, RADIO CUORE, RADIO BRESCIA 7.
Sabato 11 ottobre, poi, Vincenzo Mollica ne parlerà in TV nel suo programma.
Tanti giornali daranno risalto al ricordo di Paolo e un ricordo ci sarà anche a Radio 2 ne l corso di Social Club condotto da Luca Barbarossa.









 
 


 
 

Ctg musica, commenti 1, letto 26557 volte
Commenta  


1 commento   top
n.474 - ha scritto Laura Bruno  09-10-2014 16:57:16  
Ringrazio la giornalista Elide Apice, che ha saputo raccontare la storia di un'amicizia lunga e profonda, qual è stata la mia con Paolo Morelli, lasciando trasparire l'emozione e la delicatezza che accompagnano le parole. Difficile raccontare un artista che ha espresso tanta bellezza nella sua musica, difficile capire dove nasce l'ispirazione... grazie Elide per aver lenito un terribile dolore , proprio oggi a un anno dalla dipartita di Paolo,con questo tuo scritto che è un'ultima testimonianza di amicizia in un legame che oltrepassa il tempo. Laura Bruno
 
 
 

0,0741
letto 26557 volte
1 commenti
chiudi
stampa solo testo
stampa anche le foto
 copia questo link
 
 
Condividi su Facebook
   

 

 


Potrebbero interessarti anche ...

Orchestra Filarmonica Benevento: ottima la prima
Alla Spina Verde il concerto inaugurale dell’VIII stagione con Luigi Piovano

Elide Apice, n.13695 14-03-2022
letto 112 volte
, tags musica

Accademia di Santa Sofia: tutto esaurito per l'attesa rassegna musicale
Quest'anno in collaborazione con Cadmus e L'Università degli studi del Sannio

Elide Apice, n.13663 19-02-2022
letto 399 volte
, tags musica

Termina in musica l’anteprima “Obiettivo T”
Al Nuovo Teatro Mulino Pacifico il concerto de Il Canzoniere della ritta e della manca

Elide Apice, n.13628 30-12-2021
letto 442 volte
, tags musica

La magia di Pino Daniele nell'interpretazione di Luca Aquino incanta il Teatro Romano
Successo per il concerto, l’ultimo della programmazione estiva dell’ L’Orchestra Filarmonica di Benevento

Elide Apice, n.13542 04-09-2021
letto 341 volte
, tags musica

Rocca dei Rettori: serata in musica
Tra il fresco del giardino la musica di napoli a rallegrare i cuori

Elide Apice, n.13527 21-08-2021
letto 407 volte
, tags musica

OFB: gran finale con il Maestro Antonio Pappano
Pubblico delle grandi occasioni al Teatro Romano di Benevento

Elide Apice, n.13523 08-08-2021
letto 489 volte
, tags musica

BCT MUSIC FESTIVAL – anno 0 ed è subito magica atmosfera
Dopo il successo di Mario Biondi, attesa per Max Pezzali al Teatro Romano di Benevento

Elide Apice, n.13516 02-08-2021
letto 495 volte
, tags musica

OFB: ancora un successo per l’Historie du soldat di Igor Stravinsky con la magnifica interpretazione di Peppe Servillo
Ieri all'Hortus Conclusus

Elide Apice, n.13515 31-07-2021
letto 304 volte
, tags musica

Teatro Romano: Il San Carlo sotto le stelle
L’iniziativa presentata da Scabec

Elide Apice, n.13511 24-07-2021
letto 472 volte
, tags musica

OFB: UNconventionalCELLO l'allegria di Giovanni Sollima
Ieri al teatro Romano

Elide Apice, n.13510 24-07-2021
letto 383 volte
, tags musica




______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ _________ ____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
  Condividi su Facebook