emozioni, informazioni e commenti su teatro, cultura, arte, società 

 

_________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ __________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
"Pinocchio e la Fata Tronchina" la compagnia LiberaMENTE in scena al Magnifico Visbaal
     
        _________

dom 10-05-2015 08:53, n.5232 - letto 14650 volte

"Pinocchio e la Fata Tronchina" la compagnia LiberaMENTE in scena al Magnifico Visbaal

Si pensa ad una terza replica per accontentare le tante richieste

di Elide Apice
sfoglia l'album delle foto   

Cosa succede in una storia se dal ciocco di legno nasce la fata Turchina che viene nominata Fata Tronchetto e se Pinocchio viene comprato da IKEA?
Cosa succede se il gatto e la volpe sono l’alter ego l’uno dell’altro e il primo si fa prendere da attacchi di buonismo?  
E se tra Geppetto che scopre la strana capacità di far nascere dal legno la donna scelta da Mastro Ciliegia e questi che la vuole “ bella e sex”( mutuando dal tormentone che spopola sul web), arrivano Brontolo che è una “brontola” alla ricerca della famiglia perduta e un Cappuccetto Rosso che ha perso l’aurea della bontà?  
Semplicemente siete capitati in “Pinocchio e la fata Tronchina”, una trasposizione della giovanissima compagnia LiberaMENTE, andata in scena allo Spazio culturale Magnifico Visbaal.  
Li avevano incontrati per caso presso la sede Auser (dove hanno tenuto le prove di una messa in scena che nasce solo dalla passione di fare teatro) messo a disposizione del presidente Giuseppe Iodice che li ha sempre sostenuti  e ci avevano meravigliati per la loro caparbietà e la loro consapevolezza.  
“Il loro nome - ci aveva spiegato in quella occasione il presidente - nasce dal fatto che ogni anno organizziamo una raccolta fondi per Libera e questo è stato coniugato all’idea di libertà che il teatro trasmette tanto da liberare le menti”.
Caparbietà e consapevolezza confermate negli ultimi giorni, quando, come capita anche alle più storiche compagnie si sono trovati a scontrarsi con intoppi burocratici che hanno obbligato a spostare di qualche giorno la data della prima.
Era stato loro promesso, infatti,  il Piccolo Teatro Libertà, la struttura teatrale che l’amministrazione comunale aveva realizzato proprio per venire incontro alle esigenze dei giovani e dove furono tenuti due laboratori di teatro sociale, il progetto SLANG e KAY che miravano proprio alla inclusione dei giovani delle periferie, ma nessuno si è premunito di avvertire che quella struttura pubblica aveva, in realtà, un costo che difficilmente si sarebbe potuto sostenere.  
Non si sono persi d’animo i giovani attori e guidati dai registi, pari inter pares, Gaya e Davide, hanno chiesto ospitalità a Peppe Fonzo (con il quale un paio di loro svolgono regolarmente attività laboratoriale di teatro).
Proprio il presidente del Magnifico Visbaal li ha presentati al pubblico ( due serate da tutto esaurito tanto che si pensa ad una terza replica ) esprimendo grande soddisfazione perché “ sono tutti giovani e innamorati del teatro e in qualche modo costituiscono una speranza di un futuro migliore”.  
Tutti molto attenti, presenti nel proprio ruolo con qualche punta di assoluta eccellenza per una drammaturgia ben intrecciata che a partire dalla più classica delle favole, contestualizzandola alla realtà contemporanea, è riuscita a toccare diversi aspetti della società.  
Il futuro di questa giovane compagnia?,
Riproporranno questa piéce pensando anche ad una proposta per le scuole e poi, già dalla prossima estate, si metteranno allo studio di una nuova drammaturgia.  
“Pensiamo ad un classico - dicono quasi in coro Gaya e Davide – Shakespeare, per esempio, da affrontare in maniera leggera e divertente!”  
Il consiglio? Continuare a percorrere l’affascinante e tormentata strada del teatro, la loro passione e l’indubbia capacità di alcuni di alcuni di loro lo impone!  
Questi i loro nomi: Gaya Caruso, Davide Mazzone, Davide Zarrillo, Alessandro Stefanucci, Cristian Mazzone, Alessandro Cimino, Annapia Ciampa, Jessica Rossi, Haidy Liberatore Fusco, Giuseppe Ciampa, Ilaria De Pierro, Raffale Parlato e alla parte tecnica, Stefano Varricchio.  
























 
 

Ctg Teatro, commenti 3, letto 14650 volte
Commenta  


3 commenti   top
n.535 - ha scritto Bermuda  05-02-2016 21:51:43  
Bravi,Bravi,Bravi.Mi sono trovata per caso al Magnifico Visbaal sotto consiglio di un'amica che aveva visto lo spettacolo il giorno prima dicendomi:"Vai a vederli, sono molto bravi e giovani;sono alle prime armi,hanno bisogno di un pubblico che li segua"; ero un pò titubante ma, mi sono lasciata convincere e,sono veramente felice di averlo fatto perchè ho conosciuto una compagnia di giovani attori che ancora conserva l'umiltà,lo spirito creativo e la forte passione per un'arte così antica e allo stesso tempo attuale.L'emozione più grande è stata vedere i due responsabili(Gaya e Davide) commuoversi di fronte al forte applauso del pubblico e i ringraziamenti speciali fatti dal gruppo a favore di questi due giovani attori che,con tanti sacrifici e con tanto amore sono riusciti a portare sul palco ragazzi alle prime prese con il teatro.
Complimenti ragazzi,non perdete mai questa umiltà
n.534 - ha scritto Maria 65  05-02-2016 21:46:11  
Complimenti,davvero un bello spettacolo auguro ad ognuno di questi ragazzi il meglio;in bocca al lupo e spero di poter assistere ad altri vostri spettacoli.Siete straordinari.
n.533 - ha scritto melissa  31-01-2016 12:31:02  
bellissimo spettacolo; ho avuto modo di conoscere anche i responsabili (Gaya Caruso e Davide Mazzone) ,due ragazzi umili , simpatici e con una grande passione per il teatro.Auguro ad entrambi e a tutto il gruppo il successo che meritano.Un abbraccio.
 
 
 

0,2023
letto 14650 volte
3 commenti
chiudi
stampa solo testo
stampa anche le foto
 copia questo link
 
 
Condividi su Facebook
   

 

 


Potrebbero interessarti anche ...

Racconti per ricominciare: al Mulino Pacifico si parte da Cecov
In replica il 28 e il 29 maggio. La seconda settimana nel prossimo weekend

Elide Apice, n.13796 27-05-2022
letto 57 volte
, tags Teatro

Carmine Del Grosso conclude (?) la rassegna Stand up comedy al Mulino Pacifico
Annunciata un'estate ricca di momenti culturali

Elide Apice, n.13780 15-05-2022
letto 81 volte
, tags Teatro

Dal Diluvio universale alla scoperta del vino, con Enrico Bonavera in “Il vino e suo figlio”,
Ieri al Mulino Pacifico per l’ultimo incontro di Obiettivo T

Elide Apice, n.13756 30-04-2022
letto 177 volte
, tags Teatro

“Atti insensati”, sul palco del Mulino Pacifico la prima volta dei "senior"
In scena quattro momenti teatrali

Elide Apice, n.13752 27-04-2022
letto 135 volte
, tags Teatro

"E' tempo di ridere": Vincenzo Comunale per la rassegna acurata da Giovanni Perfetto
Ieri al Mulino Pacifico

Elide Apice, n.13743 24-04-2022
letto 116 volte
, tags Teatro

“Nilde e le altre” in scena al Mulino Pacifico storie di resistenza delle donne
L’iniziativa promossa da Culture e Letture apre gli incontri dell’ANPI provinciale per la settimana del 25 aprile

Elide Apice, n.13741 22-04-2022
letto 407 volte
, tags Teatro

Al Mulino Pacifico è “Tempo di ridere”
Al via la Rassegna di stand up comedy con Sergio Viglianese in “Libertà e croccantini”

Elide Apice, n.13731 09-04-2022
letto 202 volte
, tags Teatro

Obiettivo T: Disintegrazione (EST) ci parla del senso di disagio dell'umanità
In scena ieri al Mulino Pacifico

Elide Apice, n.13725 02-04-2022
letto 177 volte
, tags Teatro

“Lampedusa beach” ed è subito apnea
Ieri al Mulino Pacifico per Obiettivo T

Elide Apice, n.13704 19-03-2022
letto 192 volte
, tags Teatro

Obiettivo T: in scena "Tropicana"
Finalista progetto In Box

Elide Apice, n.13670 25-02-2022
letto 143 volte
, tags Teatro




______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ _________ ____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
  Condividi su Facebook