emozioni, informazioni e commenti su teatro, cultura, arte, società 

 

_________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ __________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
L’albero dei mandarini di Maria Rosaria Selo
     
        _________

lun 12-07-2021 10:12, n.13495 - letto 281 volte

L’albero dei mandarini di Maria Rosaria Selo

Per la rubrica letto per voi. L’autrice sarà ospite di Culture e Letture per la rassegna “Metti una sera un libro al Teatro Romano”

di Elide Apice

Tre generazioni di persone alle prese con un quotidiano non sempre facile da  vivere, storia di vita, di passioni, di amori, di dolori al centro della intensa narrazione che Maria Rosaria Selo restituisce al lettore in “L’albero dei mandarini” (Einaudi).
Un libro che entra nell’anima di chi legge per la capacità che Selo ha di descrivere una realtà che pur lontana dall’oggi, appare in tutta la sua essenza. Napoli durante la seconda guerra mondiale, è qui che ha inizio una narrazione avviata da un prologo che annuncia una morte e intorno a quel lutto si ricostruisce un passato fatto di ingiustizie e compromessi, di approdi nel lontano Brasile e di ritorni in una Napoli che resta accogliente pur nelle mille difficoltà.
Maria Imparato, la protagonista, è una sartina, ma avrebbe voluto studiare, figlia della povertà, di una madre che la tiene a distanza e di un padre che la tiene vicina, Maria è vittima di quei tempi e di quei pensieri.
La sua vita si snoderà tra dolori per amori traditi, voglia di riscatto e di indipendenza, fino ad approdare in Brasile per capire che le sue origini non sono ben accette nella famiglia che dovrebbe accoglierla dopo un matrimonio fatto per procura.
Un albero di mandarini in giardini è l’unico compagno di una vita irrisolta, l’unico mezzo per ricevere protezione e sentirsi al sicuro.
Intorno tanti personaggi molto ben descritti, Pupella, ad esempio, e le sue parole che diventano portatrici di futuro, la sorella e il fratello, i vicini di casa, le compagne di lavoro, poi le figlie e Napoli, quella Napoli al di fuori dagli stereotipi, pronta  a stare vicino e farsi accoglienza.
E nella narrazione, splendida e accattivante,  c’è tutto un mondo, ci sono le storie di gente comune che lotta per migliorarsi, di tentativi di lasciar andare via tutto e di riprendere poi in mano fili consunti di una vita dura da affrontare, di emigrazione  e di ritorni e c’è un cerchio che si chiude intorno a un albero di mandarini.
“L’albero dei mandarini”  sarà protagonista di un incontro con l’autrice, il prossimo 5 settembre, nell’ambito della rassegna “Metti una sera un libro al Teatro Romano” di Benevento, organizzato da Culture e Letture aps
Titolo: L' albero di mandarini
Autrice:  Maria Rosaria Selo
Editore: Rizzoli
Collana: Rizzoli narrativa
Anno edizione: 2021
In commercio dal: 13 aprile 2021
Pagine: 348 p., Brossura
EAN: 9788817156424
 



 
 

Ctg letto per voi, letto 281 volte
Commenta  


 

0,1169
letto 281 volte
0 commenti
chiudi
stampa solo testo
stampa anche le foto
 copia questo link
 
 
Condividi su Facebook
   

 

 


Potrebbero interessarti anche ...

“Il cimitero delle bambole” di Maria Iervolino
Per la rubrica Letto per voi

Elide Apice, n.13831 20-06-2022
letto 40 volte
, tags letto per voi

"La poesie della vita " di Monica Baldini
Maria Grazia Nazzaro per la rubrica Letto per voi

Maria Grazia Nazzaro, n.13809 08-06-2022
letto 55 volte
, tags letto per voi

Il corpo della femmina di Veronica Pacini
Per la rubrica Letto per voi

Elide Apice, n.13807 08-06-2022
letto 31 volte
, tags letto per voi

“Verde Laguna. Una storia vera nella Venezia del Novecento” di Silvia Favaretto
Per la rubrica Letto per voi

Elide Apice, n.13797 28-05-2022
letto 116 volte
, tags letto per voi

“Le ultime” (Solferino editore) di Valeria La Rocca
Per la rubrica Letto per voi

Elide Apice, n.13793 26-05-2022
letto 56 volte
, tags letto per voi

"La settimana santa" di Luigi Romano
Per la rubrica Letto per voi

Elide Apice, n.13789 23-05-2022
letto 45 volte
, tags letto per voi

“Storia aperta” di Davide Orecchio
Per la rubrica Letto per voi

Elide Apice, n.13787 22-05-2022
letto 69 volte
, tags letto per voi

"Le madri non dormono mai" di Lorenzo Marone
Per la rubrica Letto per voi

Elide Apice, n.13784 18-05-2022
letto 65 volte
, tags letto per voi

"Il cannocchiale del Tenente Dumont" di Marino Magliani
Per la rubrica Letto per voi

Elide Apice, n.13782 16-05-2022
letto 54 volte
, tags letto per voi

“Mostruosa maternità” di Romana Petri
Per la rubrica Letto per voi

Elide Apice, n.13772 15-05-2022
letto 146 volte
, tags letto per voi




______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ _________ ____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
  Condividi su Facebook