emozioni, informazioni e commenti su teatro, cultura, arte, società 

 

_________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ __________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Nuovo sistema di raccolta rifiuti nelle contrade
     
        _________

dom 08-12-2013 16:16, n.1356 - letto 11548 volte

Nuovo sistema di raccolta rifiuti nelle contrade

Ci spiega come funziona il dott. Romito, Direttore dell’ASIA

di Enrico Cavallo
sfoglia l'album delle foto   


Anni fa, in un soggiorno in Olanda, nel pieno centro storico della capitale Den Haag, notai per strada un cassonetto di grandi dimensioni.
Occupava un intero posto auto (quindi circa 10 m²) ed era lì solo per qualche giorno.
Lo spostavano continuamente per permettere a chi viveva nelle vicinanze di riversare immondizia ingombrante (mobili vecchi, elettrodomestici, scarti di lavori edili... ), ovvero anche quello che oggi chiamaremmo "secco non riciclabile" in buste di grandi dimensioni.
Mi sembrò un'idea intelligente ed era effettivamente di grande utilità perché nel giro di 1-2 giorni si riempì e venne ritirato, per essere sostituito con un altro vuoto solo qualche giorno dopo.
E non c'era una carta, un foglio, niente di niente al di fuori del cassonetto, niente buste lanciate da auto in corsa, niente anomali depositi di materiali.
Tornai a casa pensando che l'Olanda, si sa, è un paese dove si fanno le cose con intelligenza ed efficienza e forse mai e poi mai avremmo visto in Italia una cosa del genere.
Eppure, qualche giorno fa vengo invitato ad una conferenza stampa in cui si presentano tre "isole ecologiche" destinate a raccogliere le immondizie in modo itinerante in giro per le contrade.
Il pensiero è tornato all'Olanda e mi è sembrato giusto approfondire il tema anche per capire, in un momento di così grave crisi, se la prossima introduzione delle isole ecologiche comporti una qualche spesa in più per tutti noi.
Andiamo dunque all'Asia dal Direttore dott.Massimo Romito a chiedere spiegazioni.

Intanto chiariamo subito che il sistema attuale è basato sui cassonetti stradali, dislocati in vari punti delle contrade, a servizio degli abitanti del circondario.
Le regole stabilite per il conferimento dei rifiuti non sempre vengono rispettate, probabilmente anche a causa dell'uso improprio che ne viene fatto da parte di cittadini di altri comuni.
Spessissimo accade che le buste vengano abbandonate indiscriminatamente in prossimità del punto di raccolta sicché è impossibile poi per il personale dell'Asia prelevare i rifiuti con i mezzi in dotazione.
Accade più o meno la stessa cosa che si verifica presso le campane per la raccolta del vetro con l'aggravante che i rifiuti non vengono nemmeno conferiti correttamente per cui nei pressi dei punti di raccolta si trova depositato di tutto, senza possibilità di distinzione.
L'Asia è costretta, di conseguenza, a raccogliere i rifiuti con pale meccaniche senza poter distinguere per qualità del rifiuto, vanificando anche l'impegno di tante famiglie che invece - e sono la maggioranza - seguono correttamente le regole per la raccolta differenziata.
Il sistema attuale, in pratica, non funziona e finisce per costituire un inutile e grave aggravio di costi senza nemmeno comportare nessuna delle utilità proprie della raccolta differenziata.
L'Asia è giunta, dunque, alla decisione di procedere ad una sostanziale revisione del sistema, eliminando le criticità che il sistema di raccolta porta a porta ha evidenziato.
V'è anche da dire che Benevento è uno degli undici capoluoghi di provincia italiani che hanno raggiunto e consolidato la lodevole percentuale del 65% nella raccolta differenziata.
Ma non basta !
Occorre migliorare ancora, anche perché permane una percentuale di "impurità" nella raccolta delle singole frazioni merceologiche che deve essere ridotta se non eliminata, per allinearsi alle direttive europee di prossima applicazione.
C'è ancora, dunque, molto da fare e per la risoluzione delle criticità più evidenti l'Asia ha affrontato questa della raccolta nelle contrade anche per porre un freno al triste fenomeno dell'abbandono indiscriminato dei rifiuti che comporta tante conseguenze negative e spese inutili che ricadono sull'intera collettività.

Il nuovo sistema, dunque, si basa su tre isole ecologiche itineranti, che verranno continuamente spostate sul territorio, in 18 punti prestabiliti.
Ciascun punto è posizionato in modo strategico rispetto al territorio cui è destinato per raccogliere rifiuti; l’attrezzatura di raccolta verrà posizionata su quel punto per due giorni alla settimana: di mattina dalle 7:30 alle 10:30 e di pomeriggio dalle 14.30 alle 17.30.
L’intervallo intercorrente tra i due stazionamenti è di tre giorni: ad esempio lunedì mattina e giovedì pomeriggio; martedì mattina e venerdì pomeriggio mercoledì mattina e sabato pomeriggio e così via.
In ogni caso – sebbene ogni utente abbia indicato sulla propria tessera magnetica il proprio punto di raccolta – è data la possibilità di conferire i rifiuti anche presso il punto di raccolta immediatamente precedente o immediatamente successivo.
Ad esempio se ad un utente tocca il turno del lunedì mattina-giovedì pomeriggio, potrà conferire i rifiuti anche il sabato mattina ed il martedì pomeriggio, oppure il mercoledì mattina ed il venerdì pomeriggio
In pratica sarà possibile conferire i rifiuti tutti i giorni della settimana, per tre volte di mattina e tre volte di pomeriggio.
A nulla vale l’osservazione che le persone anziane prive di automezzi non possono provvedere alla consegna dei rifiuti perché con il nuovo sistema certamente non andrà peggio di quanto non sia stato sinora.

Naturalmente se l'utente salta il turno naturale del lunedì mattina e giovedì pomeriggio potrà spostarsi nel punto successivo il martedì mattina e venerdì pomeriggio.
Allo stesso modo si sposterà ai punti ancora successivi se vorrà consegnare i rifiuti nei giorni successivi, oppure usufruirà dei punti di raccolta precedenti se vorrà anticipare il conferimento.
Tutti i punti di raccolta permettono la consegna di una maggiore qualità di rifiuti; è infatti possibile conferire anche olio da cucina esausto, pile, farmaci scaduti, piccoli elettrodomestici, materiali che nel porta a porta del centro abitato non vengono raccolti.

In tutti i casi gli utenti interessati - sono circa 4000 famiglie - verranno adeguatamente istruiti sia mediante riunioni già programmate nelle varie contrade anche grazie alla collaborazione dei comitati.
Per conferire i rifiuti sarà necessaria una tessera magnetica intestata personalmente a ciascuna famiglia che sarà consegnata a domicilio a cura dei volontari della Protezione Civile che daranno anche indicazioni sul funzionamento del servizio.
Inoltre i punti di raccolta saranno presidiati dai dipendenti dell'ASIA e pertanto sarà possibile anche avvalersi della loro collaborazione per le operazioni necessarie ed ogni forma di assistenza.
La presenza del personale Asia permetterà anche di controllare che non avvengano abbandoni indiscriminati di rifiuti ed un certo controllo sulla qualità della raccolta differenziata.
Rimane ovviamente il pericolo che ci sia l'abbandono indiscriminato di rifiuti quando la postazione di raccolta non è presidiata ma già è previsto un sistema di controllo a distanza mediante telecamere.
Un importante deterrente allo sversamento indebito dei rifiuti, dovrebbe venire anche dall'incremento delle sanzioni che passerebbero a 500 euro, oltre alle possibili sanzioni penali previste per i casi più gravi.
Insomma ci sono tutti i presupposti perché ci sia un notevole miglioramento del servizio per gli utenti ed un notevole abbassamento dei costi per l'Asia che oggi utilizza macchinari e personale per ben 36 circuiti di raccolta del porta a porta.
Con questo nuovo sistema è prevista dunque una migliore qualità della raccolta, maggiori servizi per gli utenti, minore spesa per l'abbattimento sostanziale dei percorsi di raccolta, l'abbattimento dei costi di smaltimento delle discariche abusive.
E, comunque, senza costi aggiuntivi per la collettività atteso che l’intero nuovo sistema è stato già finanziato con gli avanzi del bilancio precedente.

Inoltre si spera anche in una differenziazione dei costi per gli utenti delle contrade che seppure serviti come meglio è possibile hanno in tutti i casi un servizio inferiore a quanti abitano in città.
Su questo argomento dovrà pronunziarsi il Comune dal quale si aspetta proprio questo riequilibrio delle tariffe per le zone periferiche.
Ci andrà a perdere qualcosa, ma ci guadagnerà per contro l'intera collettività, soltanto chi non è già iscritto alla TARSU perché le tessere magnetiche per usufruire del servizio saranno consegnate soltanto a chi è già censito.
Di conseguenza questo sistema è anche un modo per combattere l'evasione ed anche su questo fronte si spera possa esserci una flessione.
Ovviamente ci saranno degli aggiustamenti man mano che si procederà, ma ci sono tutti i presupposti perché ci sia un consistente miglioramento del servizio e dei relativi costi.
Resta inteso che con l'introduzione del nuovo sistema, che avverrà ad inizio dell'anno prossimo, saranno completamente eliminati i punti di raccolta stradali esistenti, compresi quelli di Contrada Piano Cappelle.
Per ora potete ascoltare l'intervista al Direttore dell'ASIA; per conto nostro seguiremo come andrà alla luce dei fatti e vi riferiremo dettagliatamente.
























 
 

Ctg Ambiente, commenti 2, letto 11548 volte
Commenta  


2 commenti   top
n.334 - ha scritto Enrico Cavallo  07-01-2014 16:47:14  
l'ASIA ha già risposto che anche con il vecchio sistema la gente doveva uscire di casa per depositare le immondizie, solo che le lasciava dove le faceva comodo, contribuendo a creare discariche abusive su tutto il territorio comunale;
comunque forse è meglio porre la questione all'ASIA utilizzando il sito internet e certamente risponderanno ...
n.333 - ha scritto altieri emanuela  06-01-2014 18:00:14  
scusate ma la trovo una grandissima bufala, con tanti anziani che non hanno mezzi per muoversi e dovranno chiedere il favore, noi che cerchiamo di uscire il meno possibile, per fare economia, visto che lavoro non ce n'è, con questo ci costringete ad uscire e consumare benzina, a questo punto dovrebbe essere gratis, non ci sono parole di bene in peggio, il mio punto è il nr.1 quando il 2 è piu vicino, ma fate prima delle riunioni e cercate di capire cosa ci farebbe piu comodo e poi decidete su cosa e come cambiare, non possiamo certo far diventare le nostre auto una discarica, con molta probabilità prevedo un gran caos e ci saranno molti piu incivili, ho scritto sperando di avere una risposta e perche no, anche una riunione in qui dire e sentire ciò che pensano gli altri
 
 
 

0,0612
letto 11548 volte
2 commenti
chiudi
stampa solo testo
stampa anche le foto
 copia questo link
 
 
Condividi su Facebook
   

 

 


Potrebbero interessarti anche ...

Ricarcimento danni alluvione
Pubblicati sul sito del Comune di Benevento i modelli di domanda Si consiglia di rivolgersi all'URP del Comune per maggiori informazioni

Enrico Cavallo, n.6522 19-10-2015
letto 19991 volte
, tags Ambiente

Alluvione, tre giorni dopo
Scene terribili da Via Nuzzolo, la strada più danneggiata

Enrico Cavallo, n.6511 17-10-2015
letto 9873 volte
, tags Ambiente

Alluvione : grande gara di solidarietà tra volontari Ora occorrono interventi pubblici concreti e consistenti
Il ponte a tre arcate ha contenuto i danni

Enrico Cavallo, n.6506 16-10-2015
letto 12931 volte
, tags Ambiente

L'Asia riprende i servizi
Comunicato stampa dell'Asia

redazione, n.6504 16-10-2015
letto 6403 volte
, tags Ambiente

Emergenza alluvione
Aggiornamento sulle operazioni di soccorso

redazione, n.6503 16-10-2015
letto 6399 volte
, tags Ambiente

Emergenza alluvione : i comunicati del Centro operativo comunale
Si raccomanda di non alimentare infondati allarmismi

redazione, n.6491 15-10-2015
letto 6622 volte
, tags Ambiente

Emergenza alluvione - sospensione servizi ASIA
Popolazione invitata a trattenere in casa rifiuti in attesa che la situazione si normalizzi

redazione, n.6490 15-10-2015
letto 6437 volte
, tags Ambiente

Situazione davvero difficile, emergenza gestita presso il Comando dei Vigili Urbani, Palazzo Mosti senza corrente
Si invita la cittadinanza a non uscire in macchina per lasciare libere le strade ai mezzi di emergenzaIn arrivo mezzi dell'Esercito da Caserta e Salerno per i soccorsi alle zone più disastrate in Città ed in Provincia

Enrico Cavallo, n.6489 15-10-2015
letto 6276 volte
, tags Ambiente

Drammatica situazione in Città, si è rischiato il disastro, con il Calore che ha toccato i punti più alti del Ponte Vanvitelli
Il Calore esondato in più Punti, a Ponticelli, Acquafredda, Pantano Allagata anche la zona del Paladua, emergenza in tutta la città

Enrico Cavallo, n.6488 15-10-2015
letto 7782 volte
, tags Ambiente

Versus Festival
Il programma di oggi

redazione, n.5385 24-05-2015
letto 6139 volte
, tags Ambiente




______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ _________ ____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
  Condividi su Facebook