emozioni, informazioni e commenti su teatro, cultura, arte, società 

 

_________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ __________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
"I miserabili" al Museo Madre la mostra curata da Rosaria Désirée Klain e Giuliana Ippolito
     
        _________

lun 24-03-2014 12:55, n.1874 - letto 2423 volte

"I miserabili" al Museo Madre la mostra curata da Rosaria Désirée Klain e Giuliana Ippolito

Sabato 29 marzo

dalla redazione
sfoglia l'album delle foto   

gema ruperez Esquamose

Sabato 29 marzo 2014 , dalle 10.00 alle 19.00, la Sala delle Colonne al Museo Madre ospiterà "I Miserabili" a cura di Désirée Klain e Giuliana Ippolito.
I carnefici nelle immagini della cronaca, uno “sfogatoio” per liberarsi dalla paura Performance ore 17,30 Un racconto inedito di Maurizio De Giovanni, letto da Gioia Spaziani  A cura di Rosaria Désirée Klain    

Marzo 2014 - Lo scorso anno in Italia sono state uccise 128 donne, una ogni due giorni e mezzo, e oltre 100 mila bambini sono state vittime di maltrattamenti.
Il Museo MADRE, puntando per la prima volta l'attenzione sui carnefici e non sulle loro vittime, propone sabato 29 marzo (dalle ore 10-19,30 ingresso libero) una giornata per mantenere viva, oltre le celebrazioni dell'8 Marzo, l’attenzione su un tema di drammatica attualità, con l'obiettivo di dare vita ad un percorso di sensibilizzazione nei luoghi d'arte.  
“Chi sono oggi I Miserabili? - si chiede Désirée Klain, presidente dell'Associazione Periferie del Mondo-Periferia immaginaria, motore del progetto e curatrice dell'evento con Giuliana Ippolito - parafrasando il romanzo di Victor Hugo, la nostra idea è stata quella di ribaltare la prospettiva consegnataci dalla cronaca e portare l’attenzione del pubblico non verso le vittime, ma verso i loro carnefici, spesso invisibili”.  
Appuntamento centrale della giornata, alle ore 17,30, un incontro al quale parteciperanno le associazioni del territorio, rappresentanti delle Istituzioni, del mondo dell'arte, del lavoro e dell'impegno sociale.
Un racconto inedito scritto da Maurizio De Giovanni proprio per il progetto 'I Miserabili' sarà letto dall'attrice Gioia Spaziani.  Nella sala delle colonne, al primo piano del Madre, i visitatori saranno messi a confronto con una selezione di immagini forti, scatti di cronaca nera, protagonista la violenza, la miseria umana, lo squallore di una esistenza che distrugge e si autodistrugge, annientata dalla follia di un gesto.
Non più corpi di donne o di bambini con le mani che proteggono il viso, ma zoom sui loro carnefici, ripresi in canottiera, con lo sguardo perso, portati via in manette, mostrati davanti l'obiettivo dei tanti fotoreporter che seguono le troppo numerose vicende della cronaca italiana recente.
Il concept fotografico “I Miserabili” a cura di Stefano Renna, ideato e diretto da Désirée Klain, é anche risultato di un accurato lavoro di ricerca reso  possibile grazie all’apporto di reporter, psicologi, cronisti di giudiziaria, avvocati.
'Vogliamo proporre provocatoriamente un’identificazione negativa - spiegano le curatrici - attraverso queste immagini viene in superficie la sconfitta proiettata in uno specchio  deformante, dove il protagonista del delitto é svestito da ogni possibile mitizzazione o forma di giustificazione, e raccontato invece nelle conseguenze negative insite in ogni gesto di violenza”
Le due istallazioni esposte nella Sala delle Colonne delle artiste Gema Ruperez e Barbara Bonfilio sono a cura di Giuliana Ippolito, che ha ideato una sorta di “sfogatoio”, all'interno del quale è esposta l'opera della spagnola Ruperez, dove tutti i visitatori potranno portare, nella giornata del 29 marzo, un oggetto simbolicamente liberatorio rispetto alle violenze che ognuno, a suo modo, ha subito o continua a subire nel proprio quotidiano e prendere in cambio un pezzo dell'opera. L’opera dell’italiana Bonfilio costituisce una sorta di diario interattivo, dove il pubblico potrà lasciare la propria testimonianza. Questo 'sfogatoio' pubblico è pensato come un box dotato volutamente di uno spazio ridottissimo, per rendere il senso claustrofobico e la sensazione di solitudine del momento in cui si guarda in faccia la violenza.
“Le persone conservano oggetti ed emozioni - spiega Ippolito - l’invito a liberarsene vogliamo che rappresenti un primo passo per un cambio di rotta: un’istallazione della memoria collettiva. Le donne a differenza degli uomini conservano oggetti ed emozioni. L’invito a tutte le donne a liberarsi di questo carico attraverso la catarsi dell'arte rappresenta una metafora a liberarsi realmente delle violenze, ed un invito a denunciare”. 
“Bisogna mantenere alta l’attenzione su questi temi – spiega l’assessore alla Cultura della Regione Campania, Caterina Miraglia, che interverrà all'iniziativa contro il femminicidio del Madre – una legge, per quanto scritta bene e giusta, non basta: è necessario, anche attraverso manifestazioni culturali, diffondere tra le donne la consapevolezza di avere a disposizione gli strumenti giusti per difendersi. Il vero rispetto va inculcato anche attraverso l’educazione dei figli, è lì che inizia il percorso per far comprendere i valori sani”.
L’evento è realizzato in collaborazione con L’Ordine dei Giornalisti della Campania e con il patrocinio dell’Ordine degli Avvocati del Tribunale di Napoli e dell’Ordine degli psicologi della Campania.  

Le curatrici/Désirée Klain, è una giornalista professionista, vive e lavora a Napoli, dove da diversi anni si occupa della rivalutazione delle periferie, attraverso manifestazioni sociali e culturali.
È l’ideatrice e la direttrice artistica di “Periferie del Mondo – Periferia Immaginaria”, il primo Festival Internazionale Cinematografico dedicato alla cultura audiovisiva, periferica ed emergente, che si svolge da 10 anni a Scampia.

Giuliana Ippolito, giornalista esperta di arte contemporanea, nel gennaio 2008 ha fondato a Benevento Numen arti contemporanee, un progetto di galleria diffusa dedicata all'arte giovane e alle avanguardie, con particolare attenzione agli artisti del Sud del mondo.   

Comitato Scientifico del progetto: Ottavio Lucarelli, Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania Mirella Armiero, Caporedattore Cultura del Corriere del Mezzogiorno Gabriella Cipriano, Psicologa Marino Maffei, Avvocato Vincenzo La Penna, Giornalista dell'Ansa  Stefano Renna, Fotoreporter     Per info /Ufficio Stampa “Periferie del Mondo- Periferia Immaginaria”  Francesca de Lucia - Piazza Beneventano 1, Napoli  081 5784177/335 6358348 http://www.periferiedelmondo.it http://www.madrenapoli.it/  


renato esposito


fabio cosma colombo VENDETTA


stefano renna LA FEDE


ciro de luca OSSESSIONE


newfotosud INFAMITA'


fabio cosma colombo


stefano renna LA FOLLIA


stefanno renna


barbara bonfilio diary-let




 
 

Ctg Mostre, letto 2423 volte
Commenta  


 

0,1230
letto 2423 volte
0 commenti
chiudi
stampa solo testo
stampa anche le foto
 copia questo link
 
 
Condividi su Facebook
   

 

 


Potrebbero interessarti anche ...

Rosanna De Cicco e Edoardo Rossi, artisti sanniti, espongono a Napoli
Dal 6 dicembre per la mostra 'E LLENZOLE 'A VOCE D' ' A GGENTE

redazione, n.12777 06-12-2019
letto 236 volte
, tags Mostre

DERIVE a cura di Rosanna De Cicco nell'ambito della IV edizione di Finis Terrae
A Santa Maria di Castellabate la mostra d'arte a cura dell'artista sannita con il patrocinio anche della Provincia di Benevento

redazione, n.12776 06-12-2019
letto 419 volte
, tags Mostre

Van Gogh, "il genio e la follia" nella mostra immersiva.
A Salerno fino al 23 febbraio 2020

Emilio Spiniello, n.12737 27-11-2019
letto 204 volte
, tags Mostre

“La biblioteca del Premio Strega – l’incantesimo della letteratura”: il racconto del premio letterario per eccellenza
Alla Biblioteca provinciale fino al prossimo 11 ottobre

Elide Apice, n.12558 26-09-2019
letto 374 volte
, tags Mostre

"Girovagando sotto le mura", inaugurata la mostra di artisti cinesi
Dal 18 al 20 maggio alla Rocca dei Rettori

Elide Apice, n.12321 18-05-2019
letto 360 volte
, tags Mostre

Matres. Le donne dell’esodo, inaugurata la mostra fotografica del maestro Giovanni Izzo
Sarà possibile visitarla fino al prossimo 24 maggio

Elide Apice, n.12260 29-04-2019
letto 442 volte
, tags Mostre

"UN ECO PER TUTTI" inaugurata la mostra promossa Associazione TempoLibero di Napoli e curata da Benevento Artestudio Gallery
Da oggi al 26 marzo 2019

redazione, n.12109 16-03-2019
letto 471 volte
, tags Mostre

"Donne" la mostra dei fratelli Vishka e Amir Sabet Azar,
Ieri il vernissage al Museo Arcos

redazione, n.11877 20-01-2019
letto 597 volte
, tags Mostre

“La guerra è finita. 1918-2018” , la mostra curata da Arte Litteram
All’Archivio di Stato di Benevento fino al prossimo 24 novembre

Elide Apice, n.11637 03-11-2018
letto 369 volte
, tags Mostre

“Mitologica – divinità ed eroi nell’antica Grecia”, inaugurata la mostra bibliografica
Alla Biblioteca provinciale fino al prossimo 9 novembre

Elide Apice, n.11600 23-10-2018
letto 356 volte
, tags Mostre




______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ _________ ____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
  Condividi su Facebook