emozioni, informazioni e commenti su teatro, cultura, arte, societa'
   
Home
Agenda
Cerca
Facebook
Youtube
“A partire da me: i saperi di genere per la costruzione di relazioni simmetriche” , al Liceo Giannone l’incontro con Francesca Recchia Luciani
     Condividi su Facebook
     

lun 20-01-2020 15:17, n.12872 - letto 274 volte

“A partire da me: i saperi di genere per la costruzione di relazioni simmetriche” , al Liceo Giannone l’incontro con Francesca Recchia Luciani

Un incontro per discutere delle relazioni tra generi

di Elide Apice


Cosa si intende oggi per relazioni simmetriche, per reciprocità, per femminismo?
A questa e a tante altre domande si è provato a dare risposta oggi al Liceo Giannone nell’incontro organizzato dalla professoressa Nina Iadanza referente del progetto "Educazione e cultura delle differenze di genere".
L’incontro è stato aperto dal dirigente scolastico Luigi Mottola che ha parlato di apertura rispetto a questo tema “di estrema attualità negli anni 70/80 di cui ancora è necessario discutere a partire da un dato quotidiano, l’educazione nelle famiglie e nelle scuole, per porre l’attenzione sul ruolo delle donne nella società”.
“E’ più importante di prima parlare di femminismo - così Recchia Luciani - ancor di più oggi che prepotentemente perche i giovani uomini e le giovani donne stanno cambiando e avvertono un senso di inquietudine rispetto ai ruoli. La rivoluzione femminista ha cambiato in meglio la relazione tra i generi, ma si assiste ora ad una situazione di gravità rispetto alla recrudescenza dei feomeni di violenza degli uomini sulle donne”.
“Il nosto progetto è a 360° - ha così riferito Nina Iadanza - Nei libri di testo non riusciamo a trovare tante donne che parlano di donne, noi cercheremo di farle parlare attraverso una ricerca specifica che parta dalle fondatrici del femminismo per arrivare alla autrici contemporanee".
Molto partecipato l’incontro al quale hanno preso parte anche alcune rappresentanti delle associazioni Exit Strategy e Culture e Letture.
 
Francesca Romana Recchia Luciani è professoressa associata di Storia delle filosofie contemporanee presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”.
Dopo aver conseguito il dottorato di ricerca in Filosofia presso le Università consorziate di Bari–Urbino–Ferrara, ha trascorso parte del biennio post–dottorato presso la University of Illinois at Urbana–Champaign studiando con Peter Winch. Direttore di «Post-Flosofie», rivista di pratiche filosofiche e di scienze umane, coordina per il Centro Interdipartimentale di Studi sulla Cultura di Genere di UniBA, il Festival delle Donne e dei Saperi di Genere, giunto alla V edizione, e il Centro Studi Formazione e Ricerca dell'Apulia Film Commission.
Tra le sue ultime pubblicazioni il libro Simone Weil. Tra filosofia ed esistenza (2012) e La Shoah spiegata ai ragazzi (2015).


 
 

Ctg società, letto 274 volte
Commenta