emozioni, informazioni e commenti su teatro, cultura, arte, societa'
   
Home
Agenda
Cerca
Facebook
Youtube
"Nina sull’argine" di Veronica Galletta
     Condividi su Facebook
     

mer 04-05-2022 11:06, n.13762 - letto 108 volte

"Nina sull’argine" di Veronica Galletta

Per la rubrica Letto per voi

di Elide Apice

Caterina, la Nina del titolo, è la protagonista di “Nina sull’argine” (Minimum Fax)uno dei libri candidati al Premio Strega 2022.
E’ un’ingegnere che ancora deve combattere contro gli stereotipi di un mondo troppo legato  a un lavoro considerato maschile.
Le viene affidato un incarico, quello che ha così tante difficoltà da essere rifiutato da tutti, e va a guidare un team di lavoro che dovrà occuparsi di un argine.
Così, mentre la sua vita personale va a rotoli e Pietro l’ha lasciata, assieme all’argine che viene rimosso e rimodellato a Caterina vanno a pezzi la vita e le sue certezze.
Ragazza del sud, male integrata in un nord di freddo e di nebbie, ama il suo lavoro, non vuole rinunciarci nemmeno quando la sua intransigenza la mette a rischio di perderlo.
Ha un legame strano con quel cantiere e con quell’uomo che sembra un fantasma e si materializza davanti a lei a raccontarle di sogni, di case da costruire, di una farfallina di pezza riposta chissà dove.
Lo scavo del cantiere è metafora di uno scavare nella coscienza per un romanzo che guarda dentro l’anima e la interroga, che spinge ad analizzarsi  e a  capire che quando le cose non vanno come dovrebbero, bisogna avere il  coraggio di lasciarle andare.
Intorno al racconto sul cantiere (forse un po’ carico di tecnicismi), in un linguaggio fatto di frasi brevi e di belle descrizioni,  ci sono le microstorie della varia umanità che circonda Caterina.



 
 

Ctg letto per voi, letto 108 volte
Commenta