emozioni, informazioni e commenti su teatro, cultura, arte, società 

pag.1, on line 5, visite 3912, tot 14.035.633

_______________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ _________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________ ________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
__ __
Home
Mobile
Contatti
Meteo
Cerca
Cookies
Youtube
Facebook
Statistiche
Privacy
i loved BCS
Agenda
Login
_____________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________
____________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________
_____________________________________________________________________________
Teatri e Culture - informazioni e commenti su teatro, cultura, arte, società
     ____________   

lun 30-03-2020 08:20, n.13020 - letto 67 volte

Il tempo umano di Giorgio Nisini

Per la rubrica Letto per voi

“La prima persona di cui mi sono innamorato è stata una mia compagna delle elementari di nome Francesca” inizia così il prologo di “Il tempo umano” ( Harper Collins) romanzo di Giorgio Nisini edito da Harper Collins.
Poi una lunga narrazione, oltre 400 le pagine, di intrecci e di storie parallele.
Al centro l’amore del protagonista, Tommaso, per Beatrice, figlia di Alfredo Del Nord, mitico e ineguagliabile produttore di orologi.
Proprio un orologio è protagonista della storia parallela che è mezzo per raccontare del Alfredo Del Nord, della sua passione per il tempo e il suo divenire, una passione nata in tempi remoti, quando, ancora bambino, ricevette in regalo da suo padre un orologio antico dalla misteriosa incisione, Dea Nigra, il nome che poi darà alla sua azienda.
Una storia d’amore? Non solo, il libro è una storia di amore e di amori, di passione e passioni, una è decisamente al limite, limite che finirà per minare la tranquilla vita di Tommaso.
Gli anni passano, la narrazione procede lungo un arco temporale di 20 anni dal 1997 al 2017.
Tommaso, affermato docente universitario, comincia una lunga convivenza con la donna che pensa sarà sempre con lui, poi, un trasferimento nella città in cui aveva iniziato il suo lavoro, un incontro casuale con una delle donne della sua vita, il ripiombare in un passato mai completamente dimenticato e l’epilogo inaspettato che finirà per stupire il lettore.
Un libro dalla lettura agevole che, uno di quelli che poi dispiace si sia finito di leggere, un libro in cui si finisce per odiare il protagonista per alcuni suoi modi di comportarsi per poi appoggiarlo totalmente, mentre la mente si perde dietro i misteri di quell’orologio che forse nasconde altre e più nobili storie d’amore.

GIORGIO NISINI
Nato nel 1974, è scrittore e  ...segue
  

Elide Apice, letto per voi - letto 67 volte

 
 

ven 27-03-2020 16:28, n.13019 - letto 55 volte

Gli occhi vuoti dei santi di Giorgio Ghiotti

Per la rubrica Letto per voi

Gli occhi vuoti dei Santi ( Hacca edizioni) è una raccolta di racconto che Giorgio Ghiotti ha pubblicato per i tipi di Hacca edizioni. Una lettura che accompagna il lettore nei complessi ricordi di antichi legami attraverso dodici brevi racconti i cui protagonisti spesso si raccontano in prima persona mettendo a nudo le loro pulsioni i loro più intimi sentimenti anche quelli meno condivisibili come il rancore o l’invidia.
Affrontano in un linguaggio molto contemporaneo temi sentiti come la religione, l’omosessualità, il catechismo e pescando spesso nel mondo dell’infanzia e dell’adolescenza e naturalmente il rapporto con padri e madri e le storie di bambini e di adolescento alle prese con la loro personale esperienza del mondo.
Un libro di non facile catalogazione per la vastità dei temi trattati ma pone l’accento sul “mal di vivere” e la conseguente solitudine.
Il libro era stato proposto al Premio Strega 202 da Biancamaria Frabotta

Trama del libro
Dodici storie nelle quali l’immaginazione brucia l’esperienza: un vecchio vedovo che, come un alchimista, tenta di riportare in vita la moglie umanizzandone gli abiti per vestire l’assenza.
Un ragazzino crede di essere il prescelto da Dio e fa di tutto per redimere i peccati della sua famiglia. Un viaggio in macchina dal lago di Garda verso il sud Italia e un bambino che osserva la gamba assediata della madre domandandosi quale sia la forma del male, capendo anni dopo che l’amore è un incantesimo più risalente della morte.
Due donne scoprono d’avere una spia in casa, una testina di terracotta capace di ricatti, malefatte e nevrosi; marito e moglie esorcizzano la vecchiaia aprendo la  ...segue
  

Elide Apice, letto per voi - letto 55 volte

 
 

lun 23-03-2020 14:42, n.13018 - letto 43 volte

“Il posto dei fichidindia Storie elbane quasi tutte vere” di Pier Luigi Luisi

Per la rubrica Letto per voi

Il posto dei fichidindia è il luogo dell’anima di chi ritorna a storie antiche che fanno parte di un immaginario collettivo localizzato all’isola d’Elba.
Luogo che facilmente risulta comune a quanti leggono “Il posto dei fichidindia - Storie elbane quasi tutte vere” di Pier Luigi Luisi proposto al premio Strega da Paolo Ferruzzi. Una prima stesura circa dieci anni fa – è lo stesso autore a raccontarlo – poi il desiderio di approfondire storie antiche “come osservatore che fa parte anche lui della storia passata”.
L’isola d’Elba come luogo della narrazione intorno alla quale si intrecciano storie antiche e più moderne che partono da epoche ormai lontane e trasportano il lettore fino agli anni ’70 in una costruzione perfetta tra fantasia e verità.
La narrazione procede per capitoli nelle due parti del romanzo arricchito dalla prefazione di Dante Isella, da immagini storiche e da disegni e il lettore viene a conoscenza di personaggi ormai entrati nella storia del luogo.
Da Maria Isolina di cui al primo capitolo a Elio, Paride, il Napoletanino e le storie di amore e di tradimenti, i pettegolezzi di un luogo piccolo in cui tutti si conoscono in un volume di ampio respiro e di forti suggestioni che si fa leggere con semplicità e passione riaccendendo i ricordi di chi tra noi ha ascoltato tante volte le storie diverse eppur tanto simili di fatti antichi e ormai diventati

Elide Apice, letto per voi - letto 43 volte

 
 

sab 21-03-2020 09:47, n.13016 - letto 59 volte

"Molto mossi gli altri mari" di Francesco Longo

Per la rubrica Letto per voi

C’è il mare a Santa Virginia, mare che unisce in estate, allontana quando arriva l’autunno, c’è Michele, l’unico di un gruppo di amici che a Santa Virginia è nato e conosce ogni metro di quella terra, c’è la storia di quelle onde desiderate da sempre, sulle quali poter surfare e sfidare le proprie possibilità.
Parte da qui “Molto mossi gli altri mari” di Francesco Longo (Bollati Boringhieri edizioni) che era stato proposto al premio Strega 2020 da Marco Cassini.
Sette capitoli e vari approfondimenti che connettono l’oggi al passato e sfilano sull’onda della memoria, dei ricordi di un’adolescenza e delle sue scoperte.
Micol, che oggi annuncerà il suo matrimonio è la protagonista dell’intera narrazione; è stata il sogno di Michle, sognato e mai realizzato, è stata l’antitesi alle tante storie nate per dimenticarla, sarà la strana sensazione di incontrarla ancora oggi che tutti i vecchi amici si ritroveranno per sfidare il mare e le onde.
E’ attesa la grande tempesta, quella che innalzerà le onde e farà apparire l’onda perfetta che porta quel senso di sfida e troppo spesso porta la morte.
La stessa attesa della storia di Micol e Michele sempre pronti, da ragazzini, a dirsi, svelarsi e altrettanto pronti ad allontanarsi.
Settembre riporta Micol a casa sua e a Michele, afflitto da febbri invernali, non resta che sognarla e desiderare l’arrivo della prossima estate e del suo ritorno.
Incapace di lasciare Santa Virginia, Michele diventa il punto fermo intorno cui ruotano tutti gli amici che arrivano, ripartono, ritornano.
Un romanzo di formazione, di amore e di amicizia, un libro sulla nostalgia, sentimento ineffabile che quando arriva ti occupa il cuore e l’anima, un racconto di silenzi e di tante cose non dette che segna il doloroso passaggio da una adolescenza fatta di apparenti certezze, di  ...segue
  

Elide Apice, letto per voi - letto 59 volte

 
 

gio 19-03-2020 11:02, n.13014 - letto 52 volte

Premio Strega 2020: “La misura del tempo” di Gianrico Carofiglio

Per la rubrica letto per voi. Il libro è stato selezionato nella dozzina

Il ritorno dell’avvocato Guido Guerrieri in “La misura del tempo” (Einaudi) di Gianrico Carofiglio, proposto al Premio Strega da Sabino Cassese.
In un continuo rimando tra il presente e il passato si svolge la storia intessuta intorno alla ricerca di verità per un giudizio errato che ha lasciato in carcere, colpevole di omicidio, un giovane ragazzo, Iacopo Cardaci, figlio di una antica conoscenza di Guerrieri.
Intorno la luce di una Bari accogliente che di mattina si svela al protagonista impegnato in lunghe passeggiate sul lungomare e la notte lo accoglie, nelle ore di profonda insonnia, all’Osteria del Caffellate che a dispetto del nome è una libreria notturna, il tutto lo porta a riflessioni profonde sul suo lavoro (ormai diventato un po’ di routine) sui sogni del passato, sul futuro, sul passare inesorabile del tempo che cambia e ci cambia.
Decisamente più fruibile la parte riflessiva dell’opera a confronto con la parte descrittiva intrisa di dettagli tecnici riguardo i gradi di giudizio del processo di secondo grado con relativi atti giudiziari. Il libro rientra nella dozzina del Premio Strega 2020.

Elide Apice, Premio Strega 2020 - letto 52 volte

 
 

mer 18-03-2020 14:55, n.13015 - letto 104 volte

"JE STO VICINO A TE" 2020 IL 19 MARZO IL PALAPARTENOPE DI NAPOLI RENDERA’ OMAGGIO A PINO DANIELE (E AI PAPA’ DI TUTTA ITALIA)

Rigorosamente tutti da casa


In ottemperanza da quanto previsto dal decreto Ministeriale del 4 marzo 2020, in tema di misure di prevenzione per arginare la diffusione del coronavirus, il Palapartenope è stato costretto a sospendere gli spettacoli in programma fino al 3 aprile, compreso il memorial "Je sto vicino a te", che come consuetudine era in programma al Palapartenope, con il sostegno e supporto del sindaco Luigi De Magistris, del Comune di Napoli e dell’Assessorato alla  ...segue
  

redazione, comunicati - letto 104 volte

 
 

mar 17-03-2020 12:27, n.13011 - letto 79 volte

Premio Strega 2020: “Uccidendo il secondo cane” di Valerio Gaglione e Fabio Izzo

Per la rubrica Letto per voi. Il libro è stato proposto da Piero Mastroberardino

“Uccidendo il secondo cane” (Oblomov edizioni) è un graphic novel proposto al Premio Strega 2020 da Piero Matroberardino ed è la storia a fumetti di Marek Hlasko, il “James Dean polacco” , scrittore polacco autore di opere realisticamente votate al cinismo.
Izzo autore della sceneggiatura, Gaglione autore dei disegni narrano una Varsavia buia, dalle storie al limite fatte di disperazione, di attimi fuggenti, in una sorta di narrazione che tratteggia a tratti in tinte ironiche il percorso di vita e di scrittore di Hlasko, la sua drammatica esistenza in un mondo di dittatura, la Polonia del ‘56, col quale interagiscono Piotr e Agnieszka.
Piacevole sensazione della scoperta di un genere al quale chi scrive non si era ancora approcciata

Elide Apice, letto per voi - letto 79 volte

 
 

lun 16-03-2020 11:41, n.13009 - letto 13 volte

Premio Strega 2020: Calce o delle cose nascoste di Raffaele Mozzillo

Per la rubrica Letto per voi. Il libro è stato proposto da Filippo La Porta

Calce o delle cose nascoste (effequ edizioni), il libro di Raffaelle Mozzillo proposto al premio Strega 202 da Filippo La Porta, parla di famiglie, di migrazioni e di riotrni, di amori e disamori, di Svizzera, di Napoli, di provincia.
Tutto in poco più di 200 pagine di narrazione anticipata da un esplicativo e necessario albero genealogico. Tanti i personaggi che si propongono prepotentemente ai lettori, ognuno con i suoi mille piccoli/grandi problemi, ognuno con la propria personale declinazione del disagio dell’esistenza.
Salvatore, dal passato impietoso dal quale cerca di riscattarsi lavorando sodo e dal presente di solitudine; Michele e Carmela, i suoi genitori e la Svizzera come terra d’approdo, l’Italia come desiderio di ritorno(in mezzo storie di tradimenti e di dolori); Irina, sua moglie donna libera e ai limiti, Micaela, sua (?) figlia e la storia deludente e avvilente con Ottavio.
Intorno altri personaggi: i nonni, la sorella e il cognato Alfredo, la nipote Domitilla in un turbinio di storie che si intrecciano, si  ...segue
  

Elide Apice, Premio Strega 2020 - letto 13 volte

 
 

dom 15-03-2020 19:09, n.13012 - letto 12 volte

Premio Strega 2020: “Almarina” di Valeria Parrella

Premio Strega 2020: E’ stato proposto da Nicola Lagioia

Elisabetta ha 50 anni, un dolore forte nel cuore, è sola e nulla sembra darle più piacere.
Insegna matematica ai ragazzi di Nisida, è vedova da tre anni, la morte improvvisa del marito, Antonio, e la fine dei sogni, prima tra tutti un figlio.
Da allora la sua vita è fatta di casa e lavoro e il suo lavoro non è dei più semplici, è un lavoro difficile, come difficili sono i ragazzi in attesa di un futuro in un luogo in cui “del presente non si parla e il futuro non si immagina”, traditi da una società che non fa molto per aiutarli e più che insegnare a far di conto il suo compito sarà insegnare a riscoprire l’amore e la dignità e il rispetto per se stessi Almarina, ragazza rom di 16 anni, sconta a Nisida la sua pena, ha un trascorso di violenza, picchiata e violentata dal padre, approdata a una vita di solitudine dopo essere scappata di casa per salvare se stessa e soprattutto il suo fratellino e ora è sola.
Le due solitudini finiranno per incontrarsi e condividersi, impareranno ad accogliersi reciprocamente in un romanzo potente e struggente dalla narrazione densa e carica. “Almarina” (Einaudi) di Valeria Parrella è stato proposto al Premio Strega 2020 da Nicola Lagioia ed è rientrato nella dozzina.

Elide Apice, Premio Strega 2020 - letto 12 volte

 
 

sab 14-03-2020 09:51, n.13013 - letto 87 volte

Premio Strega 2020: "Febbre" di Jonathan Bazzi

Per la rubrica Letto per voi

"Io sono il precipitato imprevisto di una storia durata niente". Una mamma bambina, rimasta incinta troppo presto e poi tradita ed umiliata. Un padre che si è rivelato "una promessa non mantenuta".
Febbre (Fandango libri) di Jonathan Bazzi, è una autobiografia.
È una storia vera, di vita vera, una storia d'amore, di amori, di ricerca di sé, della propria strada, "datemi un metodo per circoscrivere l'io: come si fa a sapere cosa si prova davvero?"
È la storia dei turbamenti che accompagnano la crescita, di quel sentirsi sempre fuori posto tipico dell'adolescenza, di quando si cerca la propria identità, tra la paura di crescere, la paura di essere rifiutati, la paura di essere diversi e quel bisogno spasmodico di essere ascoltati, visti, aiutati che si mescola con la necessità di nascondersi per non essere risucchiati e distrutti. Tutto questo è ancora più difficile quando vivi nella periferia di Milano, che è uguale a tutte le periferie "fatta di grandi palazzoni di case popolari dai colori spenti...
Appartamenti prodotti in serie - due, tre  ...segue
  

Loredana Russi, Premio Strega 2020 - letto 87 volte

 
 

ven 13-03-2020 08:00, n.13008 - letto 82 volte

Premio Strega 2020: "Ragazzo italiano" di Gian Arturo Ferrari

Per la rubrica Letto per voi. Il libro è stato proposto da Margaret Mazzantini

E’ un romanzo di formazione “Ragazzo italiano” (Feltrinelli editore) di Gian Arturo Ferrari.
Ninni il protagonista, nato durante la II Guerra mondiale, attraversa la sua storia raccontandoci i cambiamenti sociali e politici del tempo nella provincia lombarda tra Zanegrate e Querciano e poi Milano, questo lo spazio geografico.
Un paese che risorge dalle sue ceneri dopo la sventura della guerra osservato con gli occhi di un bambino cui non manca curiosità e voglia di sapere.
Tutto è rinascita e da una incantata provincia dove pur si faranno sentire gli echi del cambiamento lo sguardo volge alla moderna Milano e alle diverse modalità di approcciarsi alla vita pubblica, alla scuola.
Alle spalle una famiglia attenta al rispetto dei principi piccolo-borghesi e una nonna che punta sul sapere e sulla conoscenza.
Sarà questo il bagaglio morale e culturale che Ninni, poi chiamato Piero (all’anagrafe Pieraugusto) divenuto ragazzino, porterà con se nella crescita.
Tre le parti i cui il libro è diviso come tre  ...segue
  

Elide Apice, Premio Strega 2020 - letto 82 volte

 
 

gio 12-03-2020 12:09, n.13010 - letto 165 volte

Premio Strega 2020: ecco la dozzina

Il prossimo 9 giugno la scelta della cinquina

Il Premio Strega – promosso da Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e Liquore Strega con il contributo della Camera di Commercio di Roma e in collaborazione con BPER Banca e con Ibs.it, sponsor tecnico – annuncia la selezione dei dodici candidati alla LXXIV edizione.
Il Comitato direttivo del Premio – composto da Pietro Abate, Valeria Della Valle, Giuseppe D’Avino, Ernesto Ferrero, Alberto Foschini, Paolo Giordano, Helena Janeczek, Melania G. Mazzucco, Gabriele Pedullà, Stefano Petrocchi, Marino Sinibaldi e Giovanni Solimine – preso atto delle misure prescritte per contrastare la diffusione del contagio da COVID-19 (DPCM 9 marzo 2020), si è riunito in videoconferenza per scegliere i candidati tra i cinquantaquattro titoli di narrativa proposti quest’anno dagli Amici della domenica.
Questi i dodici libri selezionati:
1. Silvia Ballestra, La nuova stagione (Bompiani) Proposto da Loredana Lipperini
2. Marta Barone, Città sommersa (Bompiani) Proposto da Enrico Deaglio
3. Jonathan Bazzi, Febbre (Fandango Libri) Proposto da  ...segue
  

redazione, Premio Strega 2020 - letto 165 volte

 
 

mer 11-03-2020 08:00, n.13004 - letto 80 volte

Premio Strega 2020: Teoria della comprensione profonda delle piccole cose di Alfredo Palomba

Per la rubrica Letto per voi. Il libro è stato proposto da Antonella Cilento

C’è chi scrive su un blog, un tossicodipendente, si fa riferimento a don Chisciotte a tanti altri personaggi.
Sullo sfondo Paesone, una città immaginaria, summa di tante città. E’ “Teoria della comprensione profonda delle piccole cose “di Alfredo Palomba (Wojtek Edizioni) proposto al Premio Strega 2020 da Antonella Cilento.
Un romanzo da affrontare con coraggio come coraggiosa è la scelta narrativa di mescolare stili e temi a partire da post sui social, a teorie più o meno comprensibili in antitesi tra il Pelato e il protagonisti, Toni, uniti e divisi da una sorta di lotta intestina, da quando il Pelato ha tradito l’amicizia rientrando a pieno nella scia dei desideri borghesi, alla ricerca di un dottorato.
Il protagonista sogna spera, decide di essere il POETA, quello riconosciuto per strada dalla folla osannante e di “vendicarsi” in qualche maniera dello smacco subito.
Un romanzo che è tutto e niente, genialità narrativa, capacità di plurime espressioni, surreale e pur tanto attuale in cui si innestano molteplici personaggi al limite  ...segue
  

Elide Apice, Premio Strega 2020 - letto 80 volte

 
 

lun 09-03-2020 16:51, n.13007 - letto 103 volte

Premio Strega 2020: "Il colibrì" di Sandro Veronesi. E' stato proposto dall'Accademia degli Scrausi

Per la rubrica Letto per voi il contributo di Loredana Russi

"Non posso continuare. Continuerò". In queste parole di Samuel Becket, riportate in epigrafe, c'è la storia del protagonista di questo romanzo e, in realtà, la storia di ogni vita.
"Il Colibrì" di Sandro Veronesi (La Nave di Teseo) è un libro potente, a tratti paralizzante, doloroso, coraggioso.
Un libro che parla di dolore, di lutti, di occasioni mancate, di amori non vissuti, di scelte penose, di famiglie sfasciate, di incomprensioni mai chiarite, di fratture insanabili, di parole mai dette, di perdoni non accordati. Nonostante ciò non c'è pietismo, ma tanta ironia.
E parla di coraggio, di forza, di resilienza, dell'importanza di avere uno scopo, una missione e di come, incredibilmente, anche in tutto il suo dolore, la vita offra momenti perfetti, pieni, appaganti.
"E tutto l'amore che è stato sparso nel mondo, tutto il tempo che è stato sperperato e tutto il dolore che è stato provato: era forza, tutto, era potenza, era destino, e puntava lì".
Marco Carrera è il colibrì, perché in quella terribile tempesta  ...segue
  

Loredana Russi, Premio Strega 2020 - letto 103 volte

 
 

 6390 schede - vai pag. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 ...15...

 
   
 
 
seleziona una categoria
 
Comunicati

mer 01-04-2020 12:19, n.13022

Il Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento contro il divario digitale al tempo del coronavirus

Acquistati 80 tablet per gli studenti

Il Conservatorio “Nicola Sala” di Benevento — con una decisione unanime del direttore Giuseppe Ilario, del presidente Antonio Verga, del Consiglio di Amministrazione e del Consiglio Accademico — ha deciso di trasferire i fondi del suo bilancio destinati alla produzione artistica — giocoforza  ...segue  

redazione, comunicati - letto 11 volte

 

mar 31-03-2020 15:58, n.13021

Il CTS (Centro Territoriale di Supporto alle disabilità) e la Giornata mondiale sull'autismo

2 Aprile2020 L’impegno del CTS Benevento non si ferma, nonostante l’emergenza da Coronavirus

Un periodo come quello che stiamo vivendo è molto duro per gli adulti, immaginiamo come debba esserlo per i bambini e i ragazzi.
Ancor di più per quelli più fragili e  ...segue
  

redazione, comunicati - letto 38 volte

 

lun 09-03-2020 15:35, n.13006

Stregonerie premio Strega tutto l'anno: annullato l'Incontro con Catherine Dunne

Si sarebbe dovuto tenere il prossimo 28 marzo



Nel rispetto delle indicazioni e delle rigide prescrizioni contenute nel testo dell'ultimo dpcm, per le misure di contrasto alla diffusione  ...segue
  

redazione, comunicati - letto 73 volte

 

lun 09-03-2020 14:55, n.13005

Premio Letterario Nazionale Festival dell’Erranza 2020 dedicato alla Transumanza: scritti entro il 15 giugno

A Piedimonte Matese


In occasione della proclamazione della Transumanza quale patrimonio culturale immateriale dell’Unesco, l’Associazione Erranza – che ogni anno promuove il Festival  ...segue
  

redazione, comunicati - letto 40 volte

 

ven 06-03-2020 21:24, n.13001

Stregati da Sofia: si riprende ad aprile

Appuntamento con Michela Marzano, a giungo si recupera l'incontro con Dacia Maraini


L’Associazione culturale filosofica “ Stregati da Sophia” comunica che in ottemperanza del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 marzo 2020 sulle misure urgenti in  ...segue
  

redazione, comunicati - letto 49 volte

 

mer 04-03-2020 19:56, n.12996

Accademia di Santa Sofia: rinviato il concerto

verrà recuperato il più presto possibile

Concerto nella Basilica di San Bartolomeo rinviato. L“Accademia di Santa Sofia” di Benevento, comunica che il concerto previsto per sabato 14 marzo alle ore 19.30, “La Grande Musica e il Grande Schermo”, terzo appuntamento della stagione concertistica 2020/2022 dell’Orchestra da Camera   ...segue  

redazione, comunicati - letto 49 volte

 

lun 02-03-2020 11:07, n.12990

Palcoscenico Duemila: in scena Regalo di Natale di Pupi Avati

Il 6 marzo al Teatro Massimo


Venerdì 6 marzo 2020, ore 20.45, al Teatro Massimo di Benevento la Pirandelliana presenta Regalo di Natale di Pupi Avati, adattamento teatrale Sergio Pierattini con Gigio  ...segue
  

redazione, comunicati - letto 106 volte

 

mer 26-02-2020 20:29, n.12983

AMMI: INTERREGIONALE DEL SUD 2020

DAL 21 al 23 febbraio 2020


Nella prestigiosa cornice del Palazzo del Governo di Benevento, si è inaugurato il Congresso Interregionale del Sud 2020 che per 3 giorni, dal 21 al 23 febbraio,  ...segue
  

redazione, comunicati - letto 59 volte

 

mer 26-02-2020 14:50, n.12982

Seconda edizione della collettiva “Omaggio alle Donna” Mater Legit

La organizza l’Ass. Culturale Xarte


Dal Presidente dell’Ass. Culturale Xarte, dott. Maurizio Caso Panza, ci viene comunicato che verrà indetta la seconda edizione della manifestazione “Omaggio alle Donna”.  ...segue
  

redazione, comunicati - letto 58 volte

 

mar 25-02-2020 14:46, n.12978

Mulino dei Piccoli, in scena “Il furioso Orlando”

Torna l’ appuntamento con la rassegna teatrale e cinematografica per bambini dai 5 anni in su


Sabato 29 febbraio e domenica 1 marzo, alle ore 18.00, presso il Nuovo Teatro Mulino Pacifico, sito in via Appio Claudio, torna il “Mulino dei Piccoli” con lo  ...segue
  

redazione, comunicati - letto 55 volte

 

lun 24-02-2020 17:12, n.12973

"Indaco" messa in scena a cura di Enzo Mirone e Gina Ferri

Ad Alma d'Arte il prossimo 29 febbraio

Inizia sabato la due giorni del programma "Tecniche, pratiche e tentativi di relazioni di comunità" proposto e organizzato della cooperativa sociale Immaginaria.
Per il 29 febbraio, alle ore 19:00 è prevista la messa in scena di "Indaco", a cura di Enzo Mirone e Gina Ferri, in collaborazione con DERRIERE LA SCENE, LA TENDA (SA), Immaginaria Coop Sociale Onlus con la partecipazione di Quaglietta Rita, Pastorino Elvira, Serao Valentina, Ciaramella Rosa, Soriano Oana Claudia, IppolitoEmilia, Gallo Francesca, Galardi Emilia, Forte Anna Maria, De Souza Raquel Aparecida, Ronca Rosalba, Fredella Simona, Corso Carlo, Mazzoni Francesca, Giangregorio Consuelo, Masiello Ilaria, Pomponio Sergio.
La pièce rientra all'interno del progetto “sex _(H)umàn” che esplora, a partire dal mito dell’androgino, il rapporto possibile tra maschile e femminile attraverso una rilettura della favola di Barbablù in tutte le sue variazioni.
Nell’ottica di una ricomposizione dell’unità, propria della figura mitologica, Barbablù e la sua giovane sposa diventano le parti  ...segue
  

redazione, comunicati - letto 63 volte

 

lun 24-02-2020 15:12, n.12971

“Stregonerie - Premio Strega tutto l’anno” celebra il sodalizio amoroso tra Elsa Morante e Alberto Moravia

Il 28 febbraio prossimo allo Spazio Strega

Nei giorni in cui gli Amici della Domenica propongono le prime candidature per l’edizione del Premio Strega 2020, a Benevento l’azienda Strega Alberti prosegue con la rassegna dedicata alla tradizione del premio con un appuntamento, questa volta, riservato all’amore.
Per il mese di febbraio, infatti, “Stregonerie - Premio Strega tutto l’anno”, il progetto letterario a cura di Isabella Pedicini e Melania Petriello in sinergia con la Fondazione Bellonci, celebra il sodalizio amoroso tra Elsa Morante e Alberto Moravia, due formidabili intellettuali del Novecento, entrambi vincitori del rinomato riconoscimento letterario.
Venerdì 28 febbraio, alle 18:30, negli spazi della ditta Alberti si discuterà allora di due grandi classici della letteratura: i “Racconti” di Alberto Moravia, Premio Strega 1952 e “L’isola di Arturo”, di Elsa Morante, Premio Strega 1957. Ma non solo.
Spazio sarà dedicato anche alla poetica dei due autori, alle loro vite e al legame che a lungo ha unito la più celebre coppia della scena letteraria  ...segue
  

redazione, comunicati - letto 80 volte

 

lun 24-02-2020 12:40, n.12969

“Picasso vs Modigliani”: al De Simone un omaggio a Modì a cent’anni dalla sua morte

Appuntamento il prossimo 26 febbraio

A cent’anni dalla morte di Amedeo Modigliani, il 26 febbraio (ore 20:30) al Teatro De Simone di Benevento, la compagnia teatrale Red Roger dedica all’artistica livornese lo spettacolo “Picasso vs Modigliani”.
La rappresentazione, incentrata sull’incontro tra due degli artisti più influenti del ‘900 è ambientata nella Parigi dei primi anni del XX secolo e quindi in una cornice artistica estremamente variegata che pullulava di poeti, musicisti, scultori e pittori.
Fu proprio nella capitale francese che Modì incontrò il padre del cubismo.
Allora il panorama artistico era così densamente popolato che i due artisti non avrebbero mai immaginato di diventare immortali.
Oggi non esiste persona che non riconosca la Guernica di Pablo Picasso o che dinanzi ad volto femminile dal collo allungato non esclami: “è Modigliani”.
Ad introdurre lo spettacolo ci saranno gli interventi di Lorenzo Canova (docente di storia dell’arte contemporanea presso l’Università degli Studi del Molise) e Rossella Del Prete (docente di storia economica presso  ...segue
  

redazione, comunicati - letto 110 volte

 

lun 24-02-2020 09:11, n.12968

Beethoven, trasfigurato da Liszt, con Maurizio Baglini e il suo progetto “Inno alla gioia”, rivive a Santa Sofia

Ieri a Santa Sofia


Beethoven, trasfigurato da Liszt, con Maurizio Baglini e il suo progetto “Inno alla gioia”, rivive a Santa Sofia. Quando due patrimoni dell’umanità si incontrano…  ...segue
  

redazione, comunicati - letto 29 volte

 

ven 21-02-2020 20:31, n.12966

“A SCUOLA DI POLIZIA ” III° EDIZIONE - Educazione alla legalità con gli occhi di chi la vive ogni giorno

27-28 febbraio 2020 Liceo Scientifico “G. Rummo” - Benevento


Nata due anni fa dall’idea di alcuni studenti del Liceo e ripetuta l’anno scorso con ampio successo, la manifestazione è pensata per dare risalto, attraverso  ...segue
  

redazione, comunicati - letto 26 volte

 

ven 21-02-2020 14:52, n.12964

“Il Paese dei sogni”: in scena "Pulcinella…”, diretto da Virginio De Matteo

Al Teatro De Simone il 23 febbraio


Domenica 23 febbraio, presso il Teatro De Simone, alle ore 17,00, terzo appuntamento in programma per “Il Paese dei sogni”, la storica rassegna dedicata ai più  ...segue
  

redazione, comunicati - letto 35 volte

 
     
gli ultimi commenti

n.579  johannes hoericht
08-03-2020 14:22:00

QUATTRO VOLTE ALLO STREGA IN CINQUE ANNI. La nostra autrice, Lodovica San Guedoro, senza disporre di protezioni, sembra diventata una presenza fissa al più prestigioso premio letterario italiano: come si spiega ciò? Che sia il valore dei...

n.578  Ospite
04-02-2020 18:41:38

Sarebbe più utile e snello raccogliere tutte le domande alla fine e poi far rispondere l'ospite, onde evitare lungaggini.

n.577  la richiesta e'fatta da pesce cesare di paolisi
19-11-2019 18:32:00

Cerco poiche'sto facendo ricerca storic dei priori nominati e riconosciut daalla curia della confraternita del ss.rosario nata nel 1605 ed operante tuttora. Se la curia arcivescovile puo aiutarmi. Grazie precedentemente. Per eventuali...

n.571  enrico
31-03-2018 11:17:47

Al termine dello spettacolo De Filippo ha parlato a lungo con il suo pubblico, quello del Parioli, e ha ricordato il grande, fortissimo legame tra la sua famiglia ed il teatro. De Filippo era in evidente affanno fisico, certamente...

n.568  Mariano Bocchini
01-01-2018 16:58:04

Secondo la mia modestissima opinione, ritengo che la nostra compaesana Eduarda Iscaro meriti già da oggi palcoscenici prestigiosi e ribalte televisive di tutto rispetto. Ad maiora maestra Iscaro! Verrò ad applaudirLa ogni qual volta se ne...

 
© tutti i diritti riservati
 
 

  
     ____________